Acari in casa? Ecco i rimedi naturali per sconfiggerli. Anche nella casa più pulita si dovrà fare i conti con un ospite invisibile e indesiderato: l’acaro. Piccolissimi appartenenti alla famiglia degli aracnidi, quindi parenti alla lontana di ragni e zecche, questi organismi sono ubiquitari sebbene non siano visibili a occhio nudo. Si insediano su qualsiasi mobile della casa, in particolare su tessuti e materassi, e contribuiscono alla produzione della polvere. Normalmente la loro presenza è del tutto innocua per l’uomo, ma in alcuni soggetti possono causare seri problemi di salute, come rash cutanei, difficoltà respiratorie e, nei casi più gravi, anche shock allergici. Come difendersi, allora, da questa minaccia?

>>Scopri i rimedi naturali contro le formiche

In caso si fosse allergici all’acaro, oltre a seguire le doverose misure consigliate dal proprio medico, si può ridurne la presenza con alcuni rimedi naturali. Attenzione, però: sono miliardi gli acari liberi per la casa, eliminarli totalmente non è affatto possibile. Si può, tuttavia, controllare la loro proliferazione. Ecco alcuni consigli, divisi per specialità, prodotto o stanza della casa.

Materassi, lenzuola e cuscini

Può essere difficile da digerire, ma gli acari amano particolarmente la camera da letto. La spiegazione è molto semplice: vi sono in questa stanza dei prodotti tessili che si cambiano con meno frequenza rispetto ad altri luoghi della casa. È raro che una famiglia cambi le lenzuola ogni giorno e, ovviamente, difficile è che un materasso venga sostituito con delle tempistiche così strette per evitare la proliferazione dell’acaro. Per le lenzuola, in commercio esistono diversi set in cotone e lino anallergico, spesso trattati con essenze naturali non amate dagli sgraditi animaletti. Per il materasso, invece, si consiglia un’esposizione all’aria e ai raggi del sole quotidianamente, mentre almeno una volta al mese sarebbe necessario un trattamento all’eucalipto e all’olio della pianta di tè. Si tratta di due repellenti naturali per gli acari: in particolare l’olio pare ne chiuda i condotti respiratori, uccidendoli. Acquistate in erboristeria le apposite essenze, basterà versarne una piccola quantità su un panno inumidito in acqua tiepida e passarlo su tutta la superficie del materasso, per poi lasciar asciugare completamente prima di coricarsi. Una nota, infine, anche per i cuscini: oltre a usare federe anallergiche, si sfrutti lo stesso metodo illustrato per il materasso. In aggiunta, si possono anche rinfrescare con l’aspirapolvere, direttamente usando il bocchettone.

Essenza di Eucalipto

Essenza di eucalipto, Eucalyptus Oil And Eucalyptus Leaves via Shutterstock

Biancheria da casa

Tutti i tessuti che si hanno in casa sono soggetti all’azione dell’acaro. Tovaglie, centrotavola, copridivani, tende, tappeti: tutto ciò che si lava con meno frequenza rispetto agli indumenti, accumulerà ovviamente gli insidiosi animaletti. Il primo consiglio è quello, allora, di sostituire le tende con veneziane interne di legno o metallo, facilmente lavabili con i normali prodotti per la rimozione della polvere. In alternativa, si possono utilizzare degli spray a base di acido tannico – un elemento naturale contenuto nel legno di noce, quercia e mogano – molto efficace nella contenzione dell’acaro. Coperte, tovaglie e copridivani dovrebbero essere lavati frequentemente e, se proprio non si volesse rinunciare al tappeto, si può provare con del bicarbonato in polvere: lo si sparga direttamente sul tappeto e dopo circa una ventina di minuti lo si raccolga con l’aspirapolvere. Attenzione, però: provare prima su una parte nascosta dell’oggetto per verificare la resistenza delle fibre e la facilità di rimozione.

Mobili e igiene domestica

Anche i mobili ospitano gli acari, soprattutto quando le forme non permettono l’agile raggiungimento di ogni angolo per la normale pulizia. Se si fosse allergici, sarebbe meglio scegliere mobili semplici e dai vani ampi, affinché possano essere facilmente puliti. Inoltre, si preferiscano armadi e affini dotati di gambe, così che il pavimento sottostante possa essere facilmente passato, e leggeri da spostare così da rimuovere la sporcizia che si accumula sul loro retro. Non vi sono particolari rimedi naturali per la loro pulizia: basta fare le polveri di frequente, usare l’aspirapolvere e ricorrere a essenze repellenti come il già citato eucalipto. Gli allergici, infine, dovrebbero fare particolare attenzione all’igiene di tutta la casa, dal pavimento della cucina al bagno: si spazzi tutti i giorni, si rimuova regolarmente la polvere, si utilizzino detergenti per pavimenti specifici – molti in commercio hanno il presidio medico-chirurgico per la loro capacità disinfettante – e si eviti l’accumulo di oggetti di scarsa importanza come i soprammobili, perché ricettacoli di sporco e acari. Non si ignori, infine, il potere disinfettante del vapore acqueo: sulle superfici dure si possono utilizzare i più vari pulitori elettrici al vapore. Senza esagerare, però: l’eccesso di umidità può favorire il proliferare dell’acaro, quindi provvedere sempre alla giusta circolazione dell’aria in casa, magari dotandosi anche di adeguati deumidificatori.

13 luglio 2013
I vostri commenti
Roberto S., lunedì 6 ottobre 2014 alle13:23 ha scritto: rispondi »

Sono anni che esiste un lavaggio del cervello ed un condizionamento psicologico simile al terrorismo che potrebbe essere definito terrorismo a scopo commerciale. Tutti i dottori coinvolti nella lotta contro gli acari inducendo i pazienti affetti di asma ad odiare questi piccoli amici dell'uomo. Senza gli acari i materassi avrebbero prodotto dei terribili e disgustosi funghi che sarebbero cresciuti nel letto come delle radici. Vi piacerebbe ancora un mondo senza acari? Beh! Una cura esiste: per prima cosa si deve avere amore per ciò che Dio ha messo a nostra disposizione e per seconda cosa, essendo malati, si potrebbe dormire su un letto fatto di cemento che non può trattenere gli acari. Questa sarebbe una punizione auto-imposta che potrebbe anche dare migliorie e magare aiutare a capire le condizioni dei carceri e di quei poveri disgraziati a cui non piace molto il mondo troppo pulito.

Martina, martedì 24 giugno 2014 alle11:11 ha scritto: rispondi »

Ciao! Purtroppo anche i miei figli sono allergici agli acari della polvere, abbiamo appena avuto i risultati delle prove alleergiche. In ospedale mi hanno dato libretti di varie aziende e sinceramente non so come orientarmi nella scelta. Qualcuno può aiutarmi ?

Magda28, martedì 24 giugno 2014 alle10:49 ha scritto: rispondi »

Ho acquistato anche io delle coperture mi sono trovata bene. Ho acquistato Bioallergen - tramite il sito. Sono stati vloci nella consegna.

stefy, venerdì 13 giugno 2014 alle17:33 ha scritto: rispondi »

Per chi vuole un acaricida naturale ho visto che esiste un apparecchio elettronico emettitore di ultrasuoni contro gli acari della polvere e si chiama D-Mite Away . Qualcuno di voi l'ha provato? Ricordo che da piccola a casa mia ce n'era uno ad ultrasuoni che teneva lontano le zanzare e funzionava!

Lucio, martedì 10 giugno 2014 alle17:08 ha scritto: rispondi »

Anche noi a casa usiamo le coperture antiacaro della pristine zero perchè ce le ha consigliato il medico allergologo che ci segue. Devo riconoscere che si sono rivelate molto efficaci già dopo pochi giorni di utilizzo

Lascia un commento