Mentre in Perù il mondo si interrogava su come ridurre le emissioni di gas serra, la società di consulenza Althesys usciva con un rapporto sul valore ambientale ed economico del riciclo dei rifiuti urbani, una soluzione già disponibile per tagliare i livelli di CO2.

L’analisi, realizzata dal Think tank Waste Strategy, evidenzia che solo in Europa il recupero dei rifiuti urbani potrebbe ridurre la mole di CO2 emessa dagli stati membri di ben 103 milioni di tonnellate. Questo obiettivo si potrebbe raggiungere avviando al riciclo il 50% della spazzatura prodotta complessivamente nelle città europee.

Le ricadute del raggiungimento di una percentuale così alta di rifiuti urbani riciclati sarebbero evidenti non soltanto sotto il profilo ambientale ma anche sotto quello economico. Grazie all’industria del riciclo, l’Europa potrebbe infatti ricavare vantaggi economici per un totale di 643 milioni di euro.

A livello nazionale, il riciclo dei rifiuti potrebbe permettere all’Italia di ridurre del 2,5% i livelli di gas serra, avvicinando il nostro Paese agli obiettivi comunitari fissati per il 2020. Smaltire i rifiuti in discarica invece di riciclarli costa all’Italia 10 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

Come ha illustrato Alessandro Marangoni, amministratore delegato di Althesys, nel 2013 il riciclo di carta, cartone, vetro, plastica, alluminio, RAEE, acciaio e legno ha permesso al nostro Paese di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 9 milioni di tonnellate equivalenti di CO2. In termini economici, spiega Marangoni:

Calcolando il costo delle emissioni di gas serra ai prezzi attuali del mercato europeo delle emissioni (ETS), si tratterebbe di un risparmio di 56 milioni di euro. Ma se la stima viene fatta utilizzando il valori della carbon tax britannica il risparmio è ben più alto, 183 milioni di euro.

Il rapporto di Althesys è l’ennesima conferma del valore immenso dell’industria del riciclo nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei gas serra. La mitigazione del riscaldamento globale non è però l’unica buona ragione per riciclare i rifiuti urbani.

In Italia, secondo una precedente analisi di Althesys, le discariche saranno al collasso entro due anni. Per allora le Regioni dovranno trovare delle alternative valide allo smaltimento in discarica, potenziando ulteriormente la raccolta differenziata.

15 dicembre 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
antimo di martino, lunedì 15 dicembre 2014 alle17:29 ha scritto: rispondi »

Giusto il riciclo degli RSU ma perchè non si parla quasi mai di quello dei rifiuti speciali le cui quantità sono almeno triple e dove la convenienza sarebbe anche maggiore?

Lascia un commento