Rifiuti di Roma, la proroga per Malagrotta è ormai solo questione di giorni. Il prefetto Sottile lo ha affermato ieri in un’audizione alla Commissione Ecomafie a San Macuto, quando ha dichiarato senza mezzi termini che entro fine mese la chiusura della discarica romana verrà rinviata al prossimo dicembre. Si lavora intanto anche per definire il sito di stoccaggio temporaneo e l’avvio deciso della raccolta differenziata.

Riguardo la questione rifiuti della Capitale, sul piatto anche il possibile intervento UE e la chiamata per l’Italia dinnanzi alla Corte di Giustizia europea. Un provvedimento che il prefetto Sottile cercherà di evitare arrivando a fine mese con la designazione definitiva del sito per la discarica temporanea di Roma:

Entro il 29 giugno dovrò prorogare la discarica di Malagrotta ed entro la stessa data dovrò indicare il sito della discarica temporanea alla Commissione Ue altrimenti l’Italia rischia di fare una pessima figura.

La designazione della nuova discarica potrebbe però non avvenire entro la data stabilita a patto che, sostiene Sottile, decolli il piano di raccolta differenziata e vengano potenziati gli impianti di trattamento meccanico biologico (TMB) per i rifiuti:

Se veramente parte il piano di differenziata spinta – ha ammesso Sottile – e se riusciamo a rendere più efficienti gli impianti di Tmb, potrei anche correre il rischio di non indicare il sito entro il 29 giugno, per venire incontro all’esigenza oggettiva di svolgere degli accertamenti approfonditi.

Mentre la Commissione Europea si riunirà oggi per chiudere una delle tre procedure d’infrazione riguardanti l’emergenza rifiuti romana, l’imperativo per Sottile sembra ora quello di guadagnare tempo per svolgere complete analisi tecniche sui prossimi siti potenzialmente validi. L’unica certezza al momento è l’ennesimo rinvio per Malagrotta e l’inevitabile pressing da parte dell’UE che seguirà l’approvazione del provvedimento.

21 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Cosimo, giovedì 21 giugno 2012 alle12:04 ha scritto: rispondi »

Gli abitanti della Valle Galeria saranno felicissimi di tutto ciç ma il resto dei cittadini romani non si preoccupi.. presto sarà finita ed allora o si sporcano le manine a fare la differenziata o i rifiuti resteranno in strada

Lascia un commento