Il ride sharing rende le nostre strade più sicure. È quanto emerge da uno studio condotto da Tns Sofres su un campione di utenti del celebre servizio BlaBlaCar.

In barba agli scettici, la condivisione dell’auto con i nuovi servizi di ride sharing rende il viaggio più sicuro, perché i guidatori con passeggeri a bordo sentono il “peso” della responsabilità.

Secondo i dati raccolti da Tns Sofres l’84% dei conducenti che utilizzano il servizio di BlaBlaCar come guidatori ha dichiarato che avere passeggeri a bordo li aiuta ad essere reattivi al volante e a rimanere svegli. Per il 75% degli intervistati l’auto condivisa obbliga inoltre a seguire più fedelmente le regole della strada.

Il ride sharing può diventare anche un momento di svago, rendendo un viaggio pesante più piacevole. Per il 99% degli italiani utenti di BlaBlaCar la condivisione rende qualsiasi viaggio “divertente”. Confrontando il dato con quello europeo, si può dire che nove utenti su dieci in Italia considera il viaggio condiviso un’esperienza stress-free: la media europea è invece del 78%.

L’analisi di Tns Sofres non ha considerato però solo gli utenti del servizio, più evidentemente inclini a notare i benefici e i vantaggi del condividere l’auto con qualcuno. Lo studio ha preso in esame anche un campione di guidatori non legati al servizio, chiedendo loro le stesse cose.

Fra i “non utenti” il 61% ha affermato che avere dei passeggeri in auto li incoraggia a fare più soste regolari, mentre il 57% afferma di non guidare mai sopra ai limiti di velocità se portano un passeggero a bordo della propria auto.

Dalla ricerca è emerso anche un confronto fra l’attenzione alla guida degli affiliati al servizio rispetto ai non utenti. Secondo i dati il 67% dei guidatori utenti di BlaBlaCar ha dichiarato di fare attenzione ai limiti di velocità e di programmare soste ogni 2 o 3 ore massimo (62%), a fronte del 48% fra i non utenti.

Il fatto di avere un passeggero accanto incontrato con BlaBlaCar rende il guidatore più ligio alle regole e più interessato ad avere una buona reputazione sulla piattaforma. L’83% dei conducenti BlaBlaCar fa molta attenzione alla valutazione espressa dai passeggeri.

L’85% degli utenti ha dichiarato di essere inibito dall’usare il telefono, se sta trasportando un passeggero contattato tramite il servizio, a fronte di un 73% fra i non utenti.

Gli analisi hanno infine messo a confronto i comportamenti di guida considerati rischiosi dell’uno e dell’altro gruppo. Fra gli utenti il 70% degli iscritti alla piattaforma sono qualificati come “ottimi conducenti”, a fronte di un magro 47% fra i non affiliati al sito.

Non solo la responsabilità dell’avere un passeggero al proprio fianco, ma anche il sistema di valutazioni del sito incentiva dunque comportamenti corretti alla guida: sapere di essere valutati sul web stimola i guidatori a migliorarsi viaggio dopo viaggio.

22 maggio 2015
Fonte:
Lascia un commento