Nascosta in una parte secondaria di un rifugio in Florida, una giovane cagnolina di razza Pit Bull è stata scoperta da un solerte volontario del gruppo Passion 4pits, specializzato nel recupero di cani molossi vittime di abusi. La piccola, di soli due anni e 20 chili scarsi, è stata condotta presso il rifugio dell’associazione, per le prime visite e cure. La sua condizione è apparsa grave sin da subito: magra ed emaciata con le zampe posteriori fratturate, alla giovane cagnolina mancavano parte della mascella superiore e il naso. Forse vittima di violenze, al posto del muso un foro con denti in vista e senza la giusta copertura.

La sua storia ha colpito profondamente l’interesse della popolazione americana, ma anche del medico veterinario Kerri Slomcenski, che ha seguito la prima di una serie di ricostruzioni. Ora la piccola possiede una prima forma di muso, con conseguente riformazione delle cavità nasali. Per la prima volta da molto tempo ha potuto finalmente annusare il cibo e mangiarlo in modo autonomo. Non si conosce l’origine di tanta sofferenza, perché il gruppo crede che la cagnolina, ribattezzata Khaleesi in onore della serie TV “Game of Thrones”, sia stata vittima di abuso e violenza. Utilizzata per partorire continuamente cucciolate quindi, una volta terminato il suo compito, usata come bersaglio per allenare i cani da combattimento.

A dispetto della sua drammatica esperienza, Khaleesi è un cane gioioso, affettuoso e ricco di riconoscenza. Momentaneamente affidata a un volontario del gruppo, la giovane dimostra a tutti il suo amore, senza distinzione alcuna perché consapevole di essere in un posto protetto e sano. Il medico dovrà successivamente operare le zampe posteriori, per garantirle maggiore stabilità e autonomia di movimento. Il percorso di guarigione sarà lungo come le cure a cui dovrà sottoporsi. Il gruppo confida nel buon cuore dei suoi sostenitori e nella vendita delle magliette dedicate a Khaleesi, il cui ricavato servirà per saldare i conti e aiutare anche gli altri animali seguiti da Passion 4pits.

31 agosto 2015
Fonte:
I vostri commenti
Lory, lunedì 31 agosto 2015 alle20:53 ha scritto: rispondi »

Condivido a pieno ciò che ha scritto Annamaria!!! Spesso dimentichiamo da chi discendiamo...e anche se ci siamo evoluti restiamo sempre animali!!!!

annamaria , lunedì 31 agosto 2015 alle20:31 ha scritto: rispondi »

la cattiveria umana non ha limiti....che vergogna

Lascia un commento