Anche il calcio si fa più sostenibile grazie a una bella iniziativa di Atalanta ed Ecopneus. Gli pneumatici fuori uso sono stati infatti utilizzati per la realizzazione di un campo in gomma riciclata, presso il Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia, dove si allena la Primavera.

Il nuovo campo in gomma riciclata Tyre Field non ha nulla da invidiare a quelli tradizionali né in termini di estetica né per quanto concerne le prestazioni. Il granulo da PFU, grazie alle tecnologie più all’avanguardia, è stato infatti inserito alla perfezione sia in mezzo all’erba sintetica che alla base del manto. La gomma è in grado di attutire i colpi, proteggendo il corpo dei calciatori, e fa rimbalzare in modo ottimale il pallone. Inoltre è un’ottima struttura portante che permette di ottenere un campo da gioco bilanciato e ben livellato, caratteristiche indispensabili per uno stadio in cui si allena una squadra di serie A.

L’Atalanta è la prima a dotarsi di un campo da gioco in gomma riciclata ma viste le prestazioni elevate del nuovo materiale è probabile che molte altre società sportive seguano presto il suo esempio, come auspica Ecopneus. A testimonianza della rilevanza dell’iniziativa, all’inaugurazione della nuova struttura, avvenuta ieri, era presente anche Barbara Degani, sottosegretario di Stato all’Ambiente. La Degani ha tagliato il nastro insieme al direttore generale dell’Atalanta, Pier Paolo Marino, e al direttore generale di Ecopneus Giovanni Corbetta.

Nel corso del suo intervento Barbara Degani ha sottolineato che il riciclo dei materiali è uno dei settori più fertili della Green Economy e non possiede limiti di applicazione:

Chi avrebbe mai immaginato che un campo di calcio all’interno del centro sportivo di una Squadra di Serie A potesse essere realizzato con un derivato degli pneumatici? Oggi abbiamo un esempio concreto di come la fantasia unita alla ricerca possa aiutare l’ambiente migliorando addirittura la qualità di una prestazione sportiva. Questi sono esempi concreti di cui abbiamo estremo bisogno in Italia. Tecnicamente ora la palla passa ai giocatori, e saranno loro a dirci se l’esperimento non tradisce le attese e può essere replicato.

Soddisfatta del nuovo campo è anche l’Atalanta, non soltanto per le prestazioni eccellenti, ma anche per il risparmio conseguito. La gomma dei PFU costa infatti un decimo rispetto alle materie prime tradizionali. Non dimentichiamo, infine, che trasformare gli pneumatici da rifiuto in risorsa contribuisce a risolvere l’annoso problema della dispersione impropria nell’ambiente.

10 ottobre 2014
Lascia un commento