Mercedes-Benz Italia aderisce a “Non mi rifiuto“, la campagna di educazione ambientale finalizzata a sensibilizzare il pubblico sui vantaggi e sulla necessità di puntare su raccolta differenziata e riciclo.

“Non mi rifiuto” è organizzata da Ancitel Energia e Ambiente e vanta il patrocinio di ANCI e del Ministero dell’Ambiente. Dal punto di vista comunicativo il progetto viene veicolato tramite un video musicale a ritmo di rap che è stato messo a disposizione gratuitamente, in modo da consentire alle amministrazioni locali o a chiunque voglia fare opera di sensibilizzazione il suo download e la sua distribuzione.

Tra i sostenitori di “Non mi rifiuto” c’è quindi anche la filiale italiana di Mercedes, che ha scelto di associare il proprio nome all’iniziativa per sottolineare l’attenzione posta dal gruppo all’aspetto ambientale delle proprie attività produttive. La casa automobilistica afferma che oltre il 95% dei materiali impiegati per costruire le sue vetture è completamente riciclabile, mentre per gli scarti di lavorazione che escono dagli impianti di produzione si arriva a una percentuale di riciclo del 90%.

Fra gli esempi positivi sottolineati da Mercedes c’è la collaborazione con l’azienda italiana Miko, alla quale è affidato il compito di produrre, partendo dal riciclo delle bottiglie di PET, la microfibra ecologica Dinamica impiegata negli interni di oltre un milione di vetture della Stella.

Sulla scia di un’alta eco-compatibilità si pone inoltre la Mercedes Classe E, ammiraglia che, oltre a vantare 72 componenti realizzati con plastiche riciclate di alta qualità, presenta ben 90 elementi prodotti sfruttando materiali naturali.

Questi sono ovviamente solo alcuni degli esempi virtuosi che riescono a coniugare qualità, alta efficienza e rispetto per l’ambiente, il tutto nella speranza che possano essere da stimolo per una più ampia diffusione di quella cultura del riciclo che passa anche per una corretta raccolta differenziata.

6 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento