Recuperare bottiglie PET e alluminio a Roma può convenire un po’ di più. Approda nella Capitale l’iniziativa della Plasturgica, azienda svizzera per la conversione di materiali plastici tramite il processo di “Upcycling”, per la promozione di un sistema di buoni sconto in modalità coupon.

Il sistema di riciclo Upcycling si differenzia dal normale processo di riciclaggio dei materiali, che passa per la distruzione del prodotto attuale per ricavarne la materia da cui ripartire nella produzione di un nuovo bene. Il sistema adottato dai propri compattatori prevede, spiega Plasturgica, il recupero del prodotto per la sua conversione in un bene di qualità superiore.

Questo sistema di riciclo dei materiali può avere risvolti positivi per i consumatori, non soltanto in termini di miglioramento del proprio ambiente. Depositando le proprie bottiglie PET o delle lattine in alluminio in uno dei compattatori indicati sarà possibile a Roma ricevere in cambio un buono sconto sotto forma di coupon, da spendere in uno degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa.

Ogni coupon potrà essere utilizzato subito o entro un limite riportato sopra lo stesso tagliando, che conterrà tutte le indicazioni utili al consumatore per usufruire dell’offerta. Ogni sconto potrà inoltre essere ceduto e utilizzato da un’altra persona.

I compattatori hanno le dimensioni di un normale armadio da camera e il primo apparecchio è già stato installato a Roma in piazza Capri, zona Talenti/Montesacro – Municipio II. Plasturgica indica infine che saranno 100 le installazioni totali previste entro il 2014, una sperimentazione che punta a ripetere il positivo riscontro ottenuto in Brianza e che sta per essere lanciata anche in altre grandi città italiane come Firenze, Napoli, Venezia, Torino, Bari e Messina.

Novità interessanti arrivano però anche per gli esercizi commerciali che decideranno di affiliarsi al sistema, con la possibilità di installare uno dei compattatori presso il loro negozio ricevendo in cambio uno sgravio sul pagamento della TARES, la nuova imposta sui rifiuti solidi urbani. Sul sito

21 gennaio 2014
Fonte:
I vostri commenti
Elisabetta, mercoledì 4 gennaio 2017 alle15:37 ha scritto: rispondi »

Dove è possibile riciclare chili di carta in cambio di buoni spesa a Roma zona centro Qualche tempo or sono sapevo a Montesacro. Dove?

anna, lunedì 2 giugno 2014 alle16:23 ha scritto: rispondi »

io abito a Roma e faccio la differenziata da vent'anni, umido incluso, poi ci sono i buoni cittadini e quelli che non lo sono ovunque. Comunque sono andata a vedere questa macchina che rilascia coupon e sono rimasta delusa perché si tratta di sconti ridicoli su trattamenti di bellezza o su pranzi in posti costosi... continuo a conferire nella differenziata sotto casa perché avrei anche costi di benzina a fronte di un vantaggio inesistente... per es. c'è uno sconto del 5 per cento su un intervento termoidraulico, o cose simili... avrei preferito sconti in qualche supermercato perché non vado dall'estetista e il termoidraulico non mi occorre con questa frequenza. Alla fine lo trovo uno specchietto per le allodole perché con l'incentivo dello sconto prendi beni e servizi di cui realmente non hai bisogno. Continuo a farla sottocasa, né benificierà l'Ama ed io nonostante la faccia con molta attenzione (sciacquo anche i barattoli) continuerò a pagare i miei trecento euro ed oltre all'anno :-(

Daniela, mercoledì 16 aprile 2014 alle17:23 ha scritto: rispondi »

Rezzonico ma fatti un pò di fatti tuoi..I Cittadini romani la fanno eccome la differenziata..io sono un ambientalista da almeno 25 anni e riciclo da altrettanti...non so da dove scrivi ma non ti fregiare di meriti non tuoi!!! Quindi..fai un favore all'umanità STAI ZITTO

Alessandra, giovedì 23 gennaio 2014 alle16:39 ha scritto: rispondi »

A Padova facciamo la raccolta differenziata: PLASTICA E LATTINE - VETRO - CARTA - SECCO - UMIDO - VERDE DEI GIARDINI, tutto in appositi contenitori, porta a porta, quindi tutto selezionato a mano da noi cittadini. Ogni tot di tempo vengono a fare controlli a casa senza avvertire...... Non abbiamo ricevuto nessun coupon, ma la tassa ci è stata aumentata, altro che ROMA.... Non è giusto fare preferenze e differenze fra Nord e Sud, come al solito...E' ora di finirla, BASTAAAAAAAAA...UN'ALTRA COSA MOLTO IMPORTANTE è CHE SI DOVREBBE PAGARE LA TASSA IN BASE A QUANTI RIFIUTI SI BUTTANO E NON PAGARE LA TASSA IN BASE AI METRI QUADRATI DELLA CASA. QUESTA è UN'ALTRA TASSA MESSA SULLA CASA E NESSUNO DICE NIENTE. NON BASTA LA NUOVA IMU, CI STANNO PRENDENDO PER IL C.......O. NON SE NE PUO' PIU'. VERGOGNA.

Rezzonico N., mercoledì 22 gennaio 2014 alle9:07 ha scritto: rispondi »

FINIAMOLA !!!!!!!!!!! Se i cittadini ROMANI NON vogliono fare la differenziata, vuol dire che a loro NON interressa. PERCIO' !!!!!! basta regalini (milioni di €.) alla partecipata, ma fate pure pagare ai CITTADINI ROMANI (e NON all'ITALIA)150 €. a tonnellata i loro rifiuti e trasportateli in Germania. !!!!!! E MO' BASTA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento