Riciclo del vetro, quali errori non commettere a Natale

Un’attenta raccolta differenziata è importante, soprattutto a Natale. Se tutti promettono di essere più buoni è bene che sappiano anche esserlo con l’ambiente e con la natura che ci circonda. Il tutto passa anche per un attenzione particolare al riciclo, utile ad evitare certi spiacevoli errori in cui seppur in buona fede si può incappare.

Il vetro è uno di quei materiali per cui è possibile fare davvero la differenza, a patto però che non si getti nel raccoglitore materiale che con la raccolta differenziata non ha in realtà nulla a che fare. Vediamo subito quali sono i principali errori da evitare secondo CoReVe (Consorzio Recupero Vetro) per non compromettere il buon esito del riciclo:

  • sfere di Natale e altri tipi di decorazioni realizzate in vetro soffiato;
  • le varie luci e lampadine utilizzate per decorare alberi di Natale e balconi delle case;
  • fuori dalla raccolta differenziata del vetro anche bicchieri e calici di cristallo;
  • mai mischiare col vetro da riciclo anche ceramica e porcellana, di qualsiasi tipo;
  • pirofile e altri contenitori realizzati in vetroceramica di tipo pirex spesso usate per riscaldare le pietanze in forno;
  • non vanno inclusi nemmeno schermi rotti o distaccati di prodotti hi-tech come tv, pc, smartphone e tablet.

Passare delle buone e serene festività natalizie è un diritto di tutti e l’augurio che rivolgiamo è che tutti possano vivere le migliori possibili. In cambio la Terra chiede solo un po’ d’impegno, una volta tanto un bel regalo sarà possibile farlo anche a lei, per farlo basteranno un po’ d’impegno e di buona volontà. Magari riciclando il vetro di oggetti come le bottiglie di vino e spumante/champagne usati per le cene e i brindisi oltre ai vari vasetti e barattoli di vetro con cui si porteranno a tavola gustose e saporite specialità.

21 dicembre 2012
Lascia un commento