voulevant sono una delle ricette più apprezzate per un antipasto o per l’aperitivo, da preparare direttamente in casa in pochissimi minuti. Consigliamo di comprare i voulevant già pronti perché per farli in casa occorre la sfogliatrice, mentre per il ripieno possiamo sbizzarrirci: ecco varie idee per stupire i nostri ospiti.

Come prima ricetta per i ripieni, proponiamo quella dei voulevant burro e asparagi: sono necessari 250 grammi di punte di asparagi, 50 grammi di burro, 50 grammi di parmigiano grattugiato, 3 cucchiai di farina bianca, 3 dl di latte scremato, sale pepe e noce moscata. Per preparare questo sfizioso antipasto basta lessare le punte di asparagi, miscelare latte con farina tramite una frusta, inserire il burro fuso, bollire in tutto e successivamente aggiungere parmigiano, sale, pepe e le punte di asparagi. Non appena lacrema diventerà densa, spegnere il fuoco e far raffreddare e poi riempire i voulevant.

In alternativa può essere usata la medesima ricetta sostituendo gli asparagi con fagiolini freschi e carciofi, per dei voulevant vegetariani.

Chi gradisce i pomodori può preparare i voulevant ripieni con pomodorini, capperi, tonno e olive, una ricetta dal sapore mediterraneo: occorrono 8 pomodorini ciliegino, 10 capperi, 200 grammi di tonno, 10 olive snocciolate, sale e pepe. Bisogna tagliare i pomodorini a metà e poi svuotarli e tagliarli a pezzettini; sgocciolare il tonno e sbriciolarlo, tagliare le olive in quattro parti e mischiare in una ciotola tutti gli ingredienti. Un po’ di sale e pepe e si possono farcire i voulevant in questo modo.

Se amate il pesce, ecco la ricetta dei voulevant al salmone: occorrono 30 grammi di salmone, 30 di robiola e del timo. Bisogna tritare tutto e mischiare gli ingredienti in una ciotola, e successivamente farcire i voulevant. Altra proposta riguarda i voulevant ai gamberetti: sgusciate e sbollentare i gamberetti – la quantità varia in base al numero dei voulevant che volete farcire – fateli raffreddare e mischiateli alla salsa cocktail. Inserite il ripieno alla base e aggiungete sopra qualche gamberetto per decorare.

27 marzo 2013
Lascia un commento