crostini sono un’ottima soluzione per una festa in casa con amici, per un aperitivo in piedi ma anche per una cena più o meno veloce, a seconda di quanto si ha voglia di cuocere e preparare o far semplicemente scaldare il pane e depositarci sopra ingredienti già pronti. Ecco una serie di ricette per realizzare dei crostini veloci adatti a tutte le esigenze.

Prima di passare ai condimenti bisogna considerare il metodo di cottura, sia sulla griglia che al forno. Lo stesso pane può essere stile toscano ma anche baguette a seconda delle proprie preferenze. Pane che va scaldato da ambo i lati finché non si abbrustolisce, quindi per 4 o 5 minuti in forno, prima di passare agli ingredienti da metterci sopra.

Crostino infatti non significa soltanto il classico con pomodoro, origano e mozzarella. Una variante fantasiosa è a base di roast-beef e melograno. Basta stendere un po’ di olio sul pane scaldato, aggiungere una fetta di roast-beef, qualche seme di melograno per dare un tocco fresco e insolito, e a scelta qualche fettina di scalogno crudo, più una spolverata di sale e pepe. Ricetta colorata e molto veloce se si decide di comprare il roast-beef già pronto.

Per i crostini con carciofi e olive, bisogna avere tempo di preparare i carciofi, con tutto quello che riguarda pulizia e cottura, oppure comprarli direttamente surgelati. Il trucco è mescolare insieme i cuori di carciofo e le olive nere a fettine, in un unica ciotola insieme a prezzemolo, olio d’oliva, sale e pepe. Quando il pane è caldo, stendere sopra la verdura e coprire con un paio di scaglie di parmigiano.

Molto più veloce quella con salame e finocchio, per un risultato rustico e saporito: una fetta di salame per crostino e sopra qualche fettina di finocchio precedentemente condito con olio, sale e pepe. Elegante e squisita la variante al salmone affumicato e formaggio spalmabile, dove il formaggio, da mettere sul pane abbrustolito prima del salmone, può essere impreziosito da qualche seme di aneto e l’aggiunta di un cucchiaino di rafano, insieme a sale, pepe e olio.

Crostini con i funghi saltati sono un classico intramontabile, che però ha bisogno di tempo per la cottura. Prendere funghi freschi, farli saltare col vino, sale e pepe, finché non sono scuri e morbidi, poi appoggiarli sul crostino insieme a un po’ di erba cipollina finemente tagliata. Altra versione classica ma marinara è con gamberetti e maionese, previa cottura del pesce, che sarà da tagliare a tocchetti e a cui verrà aggiunta maionese, qualche goccia di limone, sale e pepe. Più elaborato alla vista e al palato il crostino con cavolfiore, uva passa e capperi. Mettere il cavolfiore in forno per 25/30 minuti, con olio sale e pepe, finché non diventa tenero e marroncino in superficie. Poi aggiungere uvetta e capperi in una ciotola. Sul pane abbrustolito stendere un velo di formaggio di capra, poi aggiungere il mix di verdura.

Praticamente immediata la preparazione del crostino con pesto, da spalmare sul pane caldo, e ravanelli freschi a fettine, cui aggiungere giusto una spruzzata di sale, ma non troppo. Una variazione dal tradizionale crostino: con pomodorini arrostiti e ricotta. Mettere i pomodorini in forno con sale, pepe e olio per 20/25 minuti. Stendere la ricotta sul pane caldo, aggiungere il mix di pomodorini e spolverare con radici di timo. Per chiudere, un crostino agrodolce, con gorgonzola e marmellata di fichi, dove la forza del formaggio è ammorbidita dal dolce della frutta.

27 marzo 2013
Lascia un commento