Se la neve tarda ad arrivare, oppure fa timidamente capolino senza lasciare traccia del suo passaggio, perché non ricreare l’atmosfera in tavola? Chi meglio del pupazzo di neve può interpretare le festività natalizie? La sua forma semplice e morbida ben si presta a varie reinterpretazioni culinarie, che sia un primo o un dolce, un antipasto o un semplice decoro la sua ricetta vegetariana potrà stupire i vostri ospiti. Basta poco per realizzarlo: un po’ di manualità e un pizzico di fantasia.

Per creare pupazzi di neve per un antipasto veloce e vegetariano, ma di sicuro invitante e goloso, procuratevi:

  • 10 mozzarelle medio formato
  • 10 olive nere senza nocciolo
  • 10 mozzarelline ciliegine
  • 2 cetrioli o 1 peperone sott’olio
  • 1 carota piccola
  • 1 zucchina piccola

Tagliate le carote in modo da ricavare 10 piccoli nasi a cono, quindi 10 bastoncini simili a stuzzicadenti. Inseriteli all’interno delle mozzarelle più grandi, una per tipo, perché serviranno come scheletro per i singoli pupazzi. Tagliate a metà le olive nere e ricavate piccoli copricapi tondeggianti e due paia di occhi per ogni soggetto. Tagliateli così da ottenere sagome circolari o triangolari. Con il peperone realizzate i bottoni del pupazzo, quindi unite le parti. Inserite le mozzarelline più piccole nei bastoncini a carota, fissate occhi, cappelli e bottoni. Con il pelapatate tagliate le zucchine per il lungo per ottenere strisce sottili. Sagomatele con il coltello per ricavare piccole sciarpe da avvolgere intorno al collo di ogni pupazzo. Per completare il decoro appoggiate i pupazzi sopra un piattino che avrete ricoperto con formaggio grattugiato per simulare la neve.

Se amate il riso potete creare delle deliziose sagomine a forma di pupazzo di neve, da servire come piccoli finger food. Mescolate il riso cotto e salato con formaggio spalmabile spolverato con un pizzico di curry, quindi modellate delle palline di due formati differenti per ottenere corpo e testa. Rotolateli nel formaggio grattugiato e unite le parti per formare il corpo dell’omino. Per mantenere la stabilità inserite un piccolo stecchino, oppure un bastoncino sottile in misura ottenuto incidendo una carota. Per il capello tagliate a metà un pomodorino datterino, per il naso ricavate piccoli conetti incidendo una carota. Occhi da creare tagliando piccoli segmenti di oliva, o utilizzando lenticchie cotte, e bottoni con chicchi di mais. Per la sciarpa sfilettate la pelle del pomodoro e sagomateòa per ottenere una striscia morbida e sottile.

Infine se adorate i dolci niente di meglio della pasta di mandorle per creare delicati pupazzetti di neve, versatile al punto giusto per scatenare la vostra fantasia. E se invece siete esperti di cake design armatevi di formine, stampi e beccucci per realizzare una torta piena di pupazzi o tanti deliziosi cupcakes. Create un cupcake con base al cioccolato quindi ricopritelo con la glassa alla crema di margarina, e con la sfoglia al cioccolato (o la pasta di zucchero) realizzate una sciarpina. Posizionatela sopra la glassa e fissatevi al centro un biscotto, che fungerà da testa. Coprite anche questo con la glassa conferendogli una forma rotonda, applicate due gocce di cioccolato per gli occhi e un un pezzo di frutta candita per il naso. Completate creando il sorriso con le gocce di cioccolato. Per il cappello unite un biscotto con un cioccolatino e immergete il tutto velocemente nel cioccolato fuso, fissate sulla testa e spargete un po’ di zucchero vanigliata o cocco in polvere per simulare la neve.

23 dicembre 2013
Lascia un commento