Ricette prese in prestito dalle firme più prestigiose della cucina internazionale: una tentazione a cui pochi riescono a sottrarsi, complice il numero sempre maggiore di programmi televisivi dedicati all’alta cucina.  Perché allora non stupire i propri invitati con le ricette del famoso chef Gordon Ramsay? Nato nel 1966, Gordon James Ramsay inizia la sua carriera gastronomica nel 1981, dopo aver abbandonato il calcio a causa di due infortuni al ginocchio. In breve trasforma questa passione in un lavoro che gli frutta numerosi riconoscimenti a livello internazionale, tra cui le ambite stelle Michelin.

Le ricette degli chef famosi impazzano, dunque ci si può avvalere dei trucchi dei professionisti per preparare alcune tra le pietanze stellate più famose e gustose.  Ecco allora le migliori ricette di Gordon Ramsay, da preparare a casa propria per fare colpo su amici e parenti.

Una delle ricette più quotate è il Petto di pollo al forno. La lista degli ingredienti è semplice: servono petto di pollo a fette, una o due uova, qualche pomodorino, mozzarella, una cipolla rossa, basilico, sale, pepe e formaggio grana. Occorre anzitutto preparare le cotolette di pollo nella maniera tradizionale, quindi immergerle nelle uova sbattute e successivamente nella farina (o in alternativa nel pan grattato). Le si frigge infine in padella con del burro e olio scaldato.

Poi si fa soffriggere la cipolla, previamente sminuzzata. Al soffritto si aggiungono i pomodorini tagliati a fettine, insieme a basilico, sale e pepe. Si può utilizzare anche qualche spezia particolare, piccante come quelle predilette da Gordon Ramsay. Il composto ottenuto va versato sopra le cotolette, allocate all’interno di una teglia ricoperta con della carta da forno. Si ricopre il tutto con mozzarella e scaglie di grana, quindi si mette la pietanza in forno a 200 gradi per dieci-quindici minuti. I petti di pollo così ottenuti sono pronti per essere impiattati, accompagnati da patate saltate in padella con rosmarino.

A proposito di questo contorno, ecco la ricetta delle patate saltate di Ramsay. Di seguito gli ingredienti necessari: patate, olio di oliva, aglio, burro, rosmarino, sale e pepe. Le patate vanno lavate bene, tagliate a metà (ma non sbucciate) e inserite all’interno di una pentola con acqua bollente e salata. Dopo averle fatte cuocere per circa cinque minuti, bisogna toglierle dall’acqua e farle riposare per qualche minuto, in modo da consentire all’umidità di evaporare: questo farà sì che la buccia delle patate resti croccante.

Le patate vanno poi collocate, con la parte tagliata verso il basso, in una padella con dell’olio, cui aggiungere sale, pepe e aglio tritato. Verso fine cottura si può usare del burro, per conferire alla crosta delle patate più croccantezza. Intanto si aggiunge una manciata di rosmarino tritato. A questo punto le patate sono pronte per essere servite e gustate, e grazie al procedimento si presenteranno morbide internamente e dorate all’esterno.

Altra ricetta firmata Gordon Ramsay: il pasticcio di carne. Ingredienti: carne macinata, olio di oliva, sale, pepe nero, cipolla e carota grattugiate, aglio, salsa Worcestershire, concentrato di pomodoro, timo e rosmarino tritati, vino rosso, brodo di pollo, patate, burro, parmigiano grattugiato. Serve una padella ampia dove scaldare l’olio e far rosolare a fuoco vivo per due-tre minuti il macinato. Aggiungere cipolla, carota e aglio grattugiati, salsa Worcestershire, concentrato di pomodoro e le erbe aromatiche: il tutto va fatto cuocere per circa due minuti, mescolando spesso.

A questo punto bisogna versare il vino rosso facendolo evaporare, e aggiungere il brodo di pollo, facendo cuocere il ragù per una ventina di minuti circa. Intanto occorre cuocere le patate in acqua bollente salata, poi ridurle in purea con lo schiacciapatate; unire burro, tuorli d’uovo, parmigiano grattugiato, sale e pepe, evitando invece di aggiungere il latte: questo affinché il purè risulti sufficientemente denso.

In una pirofila si posiziona poi il ragù, da ricoprire con il purè di patate arricchito con scaglie di grana; infine si mette il composto in forno a 200 gradi per trenta minuti circa. Per ottenere una golosa crosta bisogna ripassare il purè con una forchetta prima di mettere tutto in forno. Seguendo con dovizia le indicazioni, si otterrà un pasticcio bello a vedersi e graditissimo al palato.

Infine, un dolce sempre firmato Gordon Ramsay: la torta di mele speziata. Per prepararla occorrono mele da cottura, zucchero, burro, mele rosse, succo di limone, farina integrale, lievito, bicarbonato di sodio, sale, zucchero di canna, cannella e zenzero in polvere, noce moscata grattugiata, chiodi di garofano in polvere, uova, olio di oliva, marmellata di albicocche, acqua.

Le mele da cottura vanno pelate, ripulite del torsolo, affettate e collocate in una pentola insieme a burro e zucchero. Il composto va fatto cuocere a fuoco vivo per una decina di minuti e la purea di mele ottenuta va fatta raffreddare del tutto. Intanto ci si può dedicare alle mele rosse, che vanno affettate sottilmente, messe in una scodella e irrorate con succo di limone e acqua. In una terrina occorre inserire e mescolare insieme farina, lievito, bicarbonato, sale, zucchero e spezie.

Poi bisogna versare l’uovo sbattuto, l’olio e la purea di mele, amalgamando il tutto; quindi rovesciare il composto nello stampo e livellarlo. A questo punto si inforna per trenta minuti a 170 gradi. Una volta tolta la torta dal forno, si inseriscono sulla parte superiore le fettine di mele e si spennella il tutto con il succo di limone. Ancora trenta minuti di forno, quindi la torta è pronta per essere gustata, non prima del tocco finale, ossia le spennellate di marmellata di albicocche (previamente scaldata) in cima e ai lati della torta. Buon appetito.

27 marzo 2013
I vostri commenti
dodi, lunedì 22 dicembre 2014 alle15:17 ha scritto: rispondi »

Benissimo la torta di mele, ma gli ingredienti non sono scritti: farina e altre cose......qanto dobbiamo aggiungere per la famosa torte di mele

isabella, giovedì 25 settembre 2014 alle14:34 ha scritto: rispondi »

vorrei altre ricette di GORDON se sono disponibili GRAZIE

margy, giovedì 19 dicembre 2013 alle23:08 ha scritto: rispondi »

sono interessata anche io dalla ricetta del maiale sfilacciato di Gordon Ramsey chi cu puo essere d'aiuto? grazie

marika, mercoledì 18 dicembre 2013 alle16:39 ha scritto: rispondi »

buonasera, vorrei la ricetta del maiale sfilacciato di Gordon Ramsey. Potete aiutarmi? Grazie Marika

rafael, martedì 3 settembre 2013 alle15:46 ha scritto: rispondi »

Piatti semplicissimi, apprezzati all'estero forse solo per la qualità degli ingredient italiani: grana, un ragù di spunto sicuramente bolognese, io cmq penso che i nostri chef, siano i migliori..

Lascia un commento