Alimento molto diffuso in Medio Oriente, il bulgur (o bulghur, bulgul) è costituito da frumento integrale, grano duro germogliato, che viene prima cotto a vapore. Segue un’essiccazione, quindi una macinatura che lo frantuma in pezzetti molto piccoli. Cibo integrale, è ricco di fibre quindi di vitamine e sali minerali, ottimo per una dieta vegetariana e vegana grazie alle componenti presenti. Facilmente reperibile nei negozi etnici, biologici o specializzati in alimentazione veg, è presente in diverse varietà che variano per grandezza e spezzatura. Con il bulgur è possibile realizzare ottime zuppe, contorni, insalate fredde e minestre.

La preparazione è facile e rapida: prima si ammorbidisce in acqua pulita per circa 30 minuti quindi si scola, infine si cuoce in una pentola con un quantitativo d’acqua pari a due volte quello del bulgur. I tempi di cottura di aggirano intorno ai 15 minuti, quindi si lascia riposare e crescere in acqua calda per qualche altro minuto prima di scolarlo. Ovviamente il procedimento e la tempistica potranno variare a seconda della tipologia di prodotto a disposizione: ad esempio, è possibile aggiungere del brodo di verdure oppure cuocerlo dentro una pentola a pressione. Per quanto riguarda le ricette, il bulgur si presta per la creazione di ricette vegetariane leggere come insalate, ma può completare piatti unici, contorni, fino a trasformarsi in un primo di portata o in una calda zuppa invernale. Le più conosciute sono le pietanze di origine turca, ad esempio le polpette che spesso sono farcite con carne e spezie. Ma anche piatti colorati e piccanti come l’insalata alla turca nota come kisir. Ecco allora una carrellata di ricette con bulgur.

Insalata, ricetta

Per realizzare questa prelibatezza, procuratevi:

  • 300 g di bulgur;
  • 3 cucchiai di salsa di peperoncino piccante;
  • 1 pomodoro sbucciato e tagliato a piccoli pezzi;
  • 1 cipolla tritata finemente;
  • 1 cetriolo sbucciato e tagliato a piccoli pezzi;
  • prezzemolo tritato;
  • 2 cucchiaini di menta secca tritata;
  • olio d’oliva extravergine;
  • 1/4 di bicchiere di aceto di vino;
  • sale.

Preparate il bulgur come da consuetudine, seguendo le indicazioni riportare sulla confezione, a parte preparate le verdure che triterete molto finemente. Versate tutto in una ciotola capiente, condite con sale, olio, aceto, menta e prezzemolo tritato. Per un tocco piccante, aggiungete la salsa di peperoncino, nota come harissa e tipica della zona, aglio e spezie. L’insalata è ottima come piatto unico oppure come pietanza di accompagnamento.

Zuppa, la ricetta

Se invece preferite un piatto caldo per ritempravi dal freddo, preparate una zuppa magari di bulgur e lenticchie, oppure cavolo, verza e porri. Procuratevi:

  • due tazze di lenticchie;
  • 80 grammi di bulgur;
  • mezza cipolla;
  • 1 carota;
  • mezzo porro;
  • brodo vegetale;
  • olio extravergine d’oliva;
  • vino bianco;
  • sale, pepe q.b.;
  • un pizzico di pepeperoncino.

In una pentola capiente versate l’olio, quindi saltate la cipolla, il porro e la carota affettati finemente, con un pizzico di peperoncino. Aggiungete un goccio di vino bianco quindi il bulgur con il brodo vegetale e le lenticchie, precedentemente ammorbidite in acqua per una notte. Cuocete a fuoco dolce per almeno 25 minuti, salando e mescolando per amalgamare. Versate acqua o brodo vegetale perché non si asciughi troppo, attaccandosi. Infine servite caldo in ciotola completando con una spolverata di pepe ed eventualmente di prezzemolo tritato finemente.

Per impreziosire la pietanza e ammorbidirla ulteriormente, è possibile aggiungere una patata, quindi insaporire il tutto con curcuma, curry, timo, mandorle o pistacchi tritati. Se invece preferite un primo asciutto, il bulgur si può prestare a sostituire il classico risotto, con una variante alternativa e saporita. Anche questo piatto tipico della Turchia si ottiene cuocendo il bulgur come di consueto, quindi versando olio in una padella capiente, dove sarà possibile rosolare mezza cipolla tritata finemente con tre pomodori maturi spellati e tritati. Si aggiunge una tazza di passata di pomodoro, mezzo bicchiere d’acqua, quindi paprika forte e dolce, pepe e sale, cuocendo fino a ebollizione. Si versa il bulgur precedentemente cotto e scolato, quindi si cuoce a fuoco dolce fino a quando il sugo si sarò quasi completamente asciugato. A cottura ultimata, spolverate con abbondante prezzemolo, lasciate riposare e servite con un’ultima spolverata finale.

26 novembre 2014
Lascia un commento