L’agar agar è un gelificante naturale: dal punto di vista chimico, si tratta di un polisaccaride ricavato da diversi generi di alghe rosse, tra cui Gelidium, Gracilaria, Gelidiella, Pterocladia, Sphaerococcus. L’agar agar è caratterizzato da un elevato contenuto di mucillagine – più del 60% del peso – e da carragenina, una gelatina ampiamente impiegata a uso alimentare, ma anche per la preparazione di farmaci o come chiarificante nella lavorazione della birra e del miele.

Questo ingrediente naturale viene impiegato in cucina per il suo potere gelificante: molto diffuso l’uso in pasticceria sia artigianale che industriale, anche se sta prendendo piede anche a livello domestico.

=> Scopri le proprietà dell’agar agar


Vediamo come impiegare l’agar agar per le ricette di un budino alla fragola e banana, la panna cotta, il gelato alle mandorle, le caramelle alla frutta e la bavarese vegana al cocco.

Panna cotta con agar agar e frutti di bosco

Ingredienti per 4 porzioni di panna cotta:

  • 500 ml di panna vegetale da montare;
  • 30 g di zucchero di canna;
  • 2 g di agar agar;
  • 200 g di frutti di bosco al naturale.

Raccogliete in una padella antiaderente con i bordi alti la panna vegetale, l’agar agar e lo zucchero di canna, mescolate e fate cuocere a fuoco lento, continuando fino a far sbollire il composto e, dunque, sciogliere bene lo zucchero. A questo punto, fate raffreddare per qualche minuto, quindi versate il contenuto in 4 stampini antiaderenti in silicone. Fate riposare in frigo per almeno 3 ore, poi sformate e servite con i frutti di bosco al naturale.

=> Scopri come si usa l’agar agar


La ricetta è realizzata con tutti ingredienti di origine vegetale quindi è adatta anche a chi segue la dieta vegana.

Budino alla fragola e banana con agar agar

Ingredienti per 4 porzioni di budino:

  • 250 g di fragole mature già pulite;
  • 250 g di banane tagliate a rondelle;
  • 200 g di latte di soia;
  • 60 g di zucchero;
  • 2 cucchiaini di agar agar.

Raccogliete la frutta nel calice di un frullatore e azionate: lavorare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Versate il contenuto in una padella antiaderente a bordi alti, unite il latte e lo zucchero. Mescolate bene, quindi portate a ebollizione e unite l’agar agar. Fate sobbollire ancora per 1 minuto, poi versate negli stampini e fate raffreddare a temperatura ambiente.

Gelato alle mandorle con agar agar

Ingredienti per 500 g circa di gelato:

  • 3 tuorli d’uovo;
  • 350 ml di latte parzialmente scremato;
  • 80 g di zucchero;
  • 200 ml di panna da montare;
  • 7 g di agar agar;
  • 40 g di farina di mandorle;
  • 20 g di mandorle in scaglie.

=> Scopri l’effetto dimagrante dell’agar agar


Montate i tuorli con lo zucchero quindi unite l’agar agar, il latte caldo a filo e trasferite sul fuoco per far addensare. Appena il composto inizierà a rapprendersi, unite la farina di mandorle, mescolate e fate raffreddare a temperatura ambiente. Infine, unite la panna e, con l’impiego di un frullatore a immersione, omogenizzate tutto. Raccogliete il composto in un contenitore da freezer e congelate: dopo circa 30 minuti riprendete il gelato e mescolate per rompere i cristalli di ghiaccio più grossi, quindi riponete di nuovo nel congelatore. Ripete l’operazione 3-4 volte nell’arco di circa 5 ore prima di servire.

Caramelle gommose al lampone con agar agar

ingredienti:

  • 100 g di lamponi maturi;
  • 30 g di succo di limone appena spremuto e filtrato;
  • 500 ml di acqua;
  • 5 g di agar agar in polvere.

Lavate la frutta e frullate bene, quindi fate bollire l’acqua e unitevi il succo di limone e la polvere di agar agar. Versate, a questo punto, la gelatina calda appena realizzata nella polpa di lamponi, mescolate bene e raccogliete il tutto in un contenitore rettangolare antiaderente. Fate raffreddare a temperatura ambiente per 30 minuti, poi ritagliate le gelatine in quadretti. Passate a piacere nello zucchero oppure servire così.

Bavarese al cocco con agar agar

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 ml di latte di soia;
  • 250 ml di yogurt di soia;
  • 200 ml di latte di cocco;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • 8 g agar agar in polvere.

Versate il latte di soia e scioglietevi lo zucchero, quindi allontanate dal fuoco e unite mescolando lo yogurt di soia, il latte di cocco e l’agar agar. Riempite con il composto ottenuto delle ciotoline. Fate raffreddare per circa tre ore in frigorifero, quindi sformate e servite.

16 marzo 2017
I vostri commenti
Agata, lunedì 15 maggio 2017 alle2:46 ha scritto: rispondi »

Che idea "il gelato fritto" ricordo di averlo mangiato una volta tanti anni fa dai cinesi ora provo a farlo io ehhh.. Grazie!!

Lascia un commento