Arriva al MobilityTech 2011, in anteprima assoluta per l’Italia, il film-documentario “Revenge of The Electric Car” (La vendetta dell’auto elettrica), l’opera di Chris Paine presentata al Tribeca Film Festival di New York ad aprile.

La pellicola porta lo spettatore dietro le quinte della nuova generazione di veicoli elettrici, quelli che di fatto rappresentano il futuro della mobilità eco-compatibile e sui quali tutti i più grossi costruttori stanno puntando: sul mercato soluzioni più o meno originali, ma tutte con l’obiettivo di abbattere il livello di emissioni di CO2 e di ridurre la dipendenza dal petrolio nel settore dell’autotrazione.

“Revenge of the Electric Car” è una sorta di seguito di “Who killed the Electric Car“, il film del 2006 firmato sempre da Chris Paine e dalla sua troupe. Allora si denunciavano gli interessi nascosti dietro a quello che può essere definito l’affossamento dell’allora nascente industria dell’auto elettrica, come spiega Alessandro Pasi, Vicedirettore di Panoramauto, uno dei partner dell’evento:

Nel 2006, cinquemila auto elettriche furono demolite dalle stesse industrie che le avevano costruite, incapaci di far capire, allora, i vantaggi del nuovo tipo di propulsione. A cinque anni di distanza, le stesse industrie sono impegnate nella loro rinascita.


Nelle due opere di Paine viene raccontata la parabola legata alla diffusione dell’auto elettrica, in un primo tempo ostacolata e solo in seguito, nonostante tutte le difficoltà, capace di prendersi la sua rivincita e arrivare alla rinascita, alla “vendetta” dalla quale prende spunto il titolo del documentario.

La proiezione del film sarà a invito ed è prevista per domenica 23 ottobre alle ore 16 presso il Palazzo Lombardia – Sala 2 (ingresso n.4, 1° piano, Ala Azzurra) in Piazza Lombardia 1 a Milano – e sarà effettuata in lingua originale con sottotitoli in italiano.

20 ottobre 2011
Lascia un commento