Non capita di rado che PETA, l’associazione internazionale per la difesa dei diritti degli animali, si lanci in campagne mediatiche decisamente singolari. Tra le fotografie di nudo – vero e proprio cavallo di battaglia del gruppo – e altri interventi pubblicitari shock, non si può dire che questo tipo di comunicazione non lasci il segno. E per la nuova campagna australiana è stata scelta la modella Renee Somerfield, vestita da una coloratissima tenuta adamitica.

Sono moltissime le star che negli anni hanno deciso di posare senza veli per PETA: non solo dive hollywoodiane, ma anche rappresentanti della bellezza italica come la showgirl Elisabetta Canalis. Per le nuove campagne 2014, però, il gruppo ha deciso di modificare lievemente lo stile: non più soltanto nudo, ma anche bodypainting.

L’artista australiana Jade Little di Skincognito, sulla base del design di Julie Tattam, ha realizzato sul fisico statuario della modella una rappresentazione dell’intero globo. A coprire le intimità della giovane, il braccio morbidamente adagiato sul seno e un cartello con la scritta “Save The Earth: Go Vegan”: “salva la Terra, diventa vegano”.

Le fotografie apparse sulla stampa riguardano unicamente il backstage della campagna, che verrà lanciata nei prossimi mesi. Fra i temi non solo quello dell’alimentazione vegana – PETA lotta da tempo per arrivare all’esclusione di tutti gli ingredienti di origine animale dall’alimentazione, a volte con risultati controversi – ma anche la sensibilizzazione sugli allevamenti, l’inquinamento, le emissioni di CO2 e lo sfruttamento delle popolazioni del Terzo Modo. Secondo le stime dell’associazione, infatti, la necessità di allevamenti intensivi per la produzione di carne spingerebbe alla deforestazione per far spazio ai campi da pascolare, con un processo responsabile della terza fonte d’emissione di CO2 in atmosfera e il depauperamento delle risorse delle nazioni a sud del mondo. Chissà, allora, che non sia la splendida Renee a convincere molti a una definitiva e benefica conversione vegana.

4 luglio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento