L’elettrico è inevitabile. Così sentenzia Alice de Braer, direttore del progetto ambiente del gruppo Renault. E Carlos Ghosn, il grande capo della Alliance Renault-Nissan, presenta in anteprima il suo programma ricco non di una sola vettura ecologica, ma addirittura una gamma completa di quattro modelli, in grado di risolvere tutti i problemi nel giro di un paio di anni.

La prima concept che ci è stata presentata a Francoforte, la più piccola, si chiama Twizy, ed è una citycar rivolta a una clientela che si muove nei centri urbani. Pesa solo 420 chili, accelera come una moto grazie a un motore da 15 kw (circa 20 CV) avrà una autonomia di circa 100 km. Se è vero, da una recente analisi, che l’utente medio in una città come Francoforte non fa più di 60 km al giorno, con questa autonomia si dovrebbero soddisfare tutte le esigenze. Sarà pronta nella seconda metà del 2011.

La seconda concept si chiama Zoe, è una berlina compatta, lunga 4,10 mt, tipica del segmento B. Particolare la ricerca, per questa vettura, del benessere a bordo considerato uno spazio privilegiato completamente personalizzabile. Sarà in grado di toccare i 140 orari, con una autonomia di 160 km. Quest’ultima non sarà pronta prima della metà del 2012.

La terza concept in realtà è quasi pronta almeno quella con la motorizzazione convenzionale, che sarà sul mercato turco per la fine dell’anno, andando a sostituire un modello ormai obsoleto. Il nome di questa berlina è Fluence, è di dimensioni abbondanti (oltre 4 metri) e nella versione elettrica verrà messa in commercio in Israele, paese che si è impegnato a fornire le infrastrutture (leggi colonnine di ricarica rapida) con l’aiuto del Governo. Sarà pronta nella prima metà del 2011.

L’ultima novità che abbiamo potuto vedere è un veicolo commerciale adatto a flotte e operatori professionali. È l’ultima evoluzione del Kangoo (che abbiamo provato su strada in versione”prototipo”) che si giova dell’ultima evoluzione delle batterie a ioni di litio. Anche questa vettura avrà una autonomia di 160 km, con possibilità di raggiungere i 130 orari. Anche questo modello sarà pronto, nella versione definitiva nella prima metà del 2011 e sarà un po’ il cavallo di battaglia dell’intera gamma.

18 settembre 2009
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento