Grazie a una collaborazione con Gestamp Solarex, il gruppo Renault ha avviato un progetto che mira a rendere ecocompatibili i propri stabilimenti, passando per l’adozione di impianti fotovoltaici quale importante fonte di energia impiegata nella produzione.

Come comunicato con un certo orgoglio, Renault ha deciso di equipaggiare le sue fabbriche francesi con dei pannelli fotovoltaici, per un totale complessivo di ben 450.000 metri quadrati che forniranno a regime 60 MW di energia elettrica, cioè il consumo annuale di una città di 15.000 abitanti.

A beneficiare di questo investimento saranno i centri di consegna e spedizione di Douai, Maubeuge, Flins, Batilly e Sandouville, oltre ai parcheggi del personale di Maubeuge e di Cléon, che avranno quindi una consistente fornitura di energia pulita, con un conseguente abbattimento delle emissioni di CO2 pari a meno 30.000 tonnellate all’anno.

Quello messo in piedi da Renault è a oggi il più importante progetto fotovoltaico del settore automobilistico, che consentirà di ottenere un notevole risparmio di denaro, derivante dai minori costi di approvvigionamento dell’energia, e soprattutto un benefico effetto sull’ambiente.

L’iniziativa si inserisce nel piano strategico “Renault 2016 – Drive The Change“, piano che prevede da parte del costruttore francese l’impegno di ridurre l’impronta carbone del 10% entro il 2013, per arrivare a un’ulteriore riduzione del 10% fra il 2013 e il 2016.

I lavori di installazioni dei pannelli fotovoltaici inizieranno a metà di giugno e proseguiranno per diversi mesi, dato che la conclusione dei lavori è prevista per il mese di febbraio 2012.

31 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento