Trentino Alto Adige Regione del benessere secondo l’OCSE. L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico ha pubblicato la classifica delle regioni italiane nelle quali si vive meglio, premiando le Province Autonome di Trento e Bolzano in merito a salute e benessere, assegnando invece la maglia nera per l’ambiente, con voto 0, a Lombardia e Veneto.

Ad assicurare al Trentino Alto Adige non soltanto la prima posizione assoluta in una delle 8 grandi categorie designate, quella relativa alla salute e alla sicurezza, dove ha ottenuto un 10 pieno (voti da 1 a 10), ma anche gli ottimi risultati delle altre speciali sotto classifiche.

In vetta anche per disponibilità di banda larga per le famiglie, al Trentino vengono riconosciute anche posizioni negli speciali podi dedicati al lavoro (numero di persone occupate rispetto a chi è in età lavorativa), al livello di scolarizzazione e al tasso di omicidi per 100.000 abitanti, qui particolarmente basso (0,3).

Ai primi posti in Italia per quanto riguarda l’ambiente troviamo la Sardegna, che stacca in maniera netta le altre regioni guadagnandosi un bel 7 pieno (7.0). Completano il podio Marche e Umbria, appena sopra la sufficienza (rispettivamente con un voto di 6.5 e 6.0).

In coda insieme a Lombardia e Veneto con un punteggio di zero (0.0) troviamo il Piemonte, con un vantaggio rispetto alle ultime due di poco superiore al mezzo punto (0.6). Non brilla in questo caso il Trentino Alto Adige, che qui riporta solo un punteggio medio di 3.

Il rapporto OCSE riporta inoltre, tramite il sito ufficiale, i dati relativi a 34 Paesi inseriti nello speciale Indice del Benessere e suddivisi a loro volta in 362 regioni.

Il primato mondiale tra i Paesi in tema ambientale spetta alla Svezia, che risulta al primo posto indiscusso per quanto riguarda l’ambiente, mentre l’Italia si posiziona purtroppo solo a metà classifica.

Scarica la classifica completa

27 giugno 2014
Fonte:
I vostri commenti
Silvano Ghezzo, venerdì 27 giugno 2014 alle22:05 ha scritto: rispondi »

In queste statistiche qualcuno " ogni tanto" si accorge che certe situazioni sono legate alla densità abitativa, che nel Veneto e nella Lombardia raggiunge i valori maggiori e dove la concentrazione industriale è molto diffusa. Se guardate la pianura Padana dall'alto potete constatare che non esiste soluzione di continuità abitativa, contrariamente alla Francia e ad altre nazioni a noi contigue, sembra quasi un'immensa città .

Lascia un commento