Avete un gatto che vi allieta la vita? Nonostante la sua indole sorniona e l’animo indipendente è ciò che vi riporta a casa la sera? Niente paura, il Natale è alle porte e per Fufi sono pronte tante idee simpatiche da scartare sotto l’albero. Del resto il micio di casa è parte integrante del nucleo familiare e, per ringraziarlo delle interminabili ore di fusa alternate ai graffi, è giusto tributargli un piccolo dono. Non è importante spendere cifre esagerate, bensì cercare l’articolo giusto per la sua indole.

Chi ha un animale domestico, ad esempio un gatto, sarà ben felice di comprargli un piccolo dono per Natale. E tra gli oggetti irrinunciabili impossibile non citare un classico: il tiragraffi. L’idea utile che combina la necessità del gatto di sfogare lo stress, quindi la vostra esigenza di conservare intatti i mobili. Come anticipato non è indispensabile spendere ma stimolare la creatività del vostro amico e un semplice gomitolo di lana potrà renderlo felice. Ore interminabili di movimenti ovattati e corse, l’importante è controllare che Fuffi non esageri con il gioco ingurgitando il filo.

E seguendo il filone dei giochi indispensabili non potrà mancare l’erba gatta, nel comodo vasetto da riporre a disposizione del micio. Magari inserita all’interno di un’imbottitura di stoffa a forma di topolino o uccellino, così da stuzzicare la sua fantasia. Ma ancora la classica bacchetta con una piuma, o un pendaglio, fissate all’estremità e da sventolare davanti a Fufi. Infine una pila elettrica per proiettare la luce su muri e pavimenti, al posto del puntatore laser.

Ancora mobile di carta o stoffa da far dondolare sopra la sua cesta, pacchetti di carta da rompere e graffiare, un set per la pappa e per la toilette, una lettiera nuova magari chiusa e quindi più discreta. Infine due articoli che esulano dal mondo dei gadget felini: il robot elettronico per pavimenti e una scatola di cartone. Il primo potrà incuriosire il vostro amico al punto da diventare una sorta di guida spirituale da seguire per tutta la casa, il secondo è un evergreen dove inserirsi e nascondersi per sonnecchiare in santa pace.

13 dicembre 2013
Fonte:
Lascia un commento