Regali di Natale per bambini: giochi istruttivi

Natale è ormai alle porte: così come vuole la tradizione, la mattina del 25 dicembre sarà la più magica dell’anno per i bambini. Giunge infatti il tanto atteso momento di scartare i regali presenti sotto l’albero, per una giornata di sorprese, gioia e infinite ore di gioco. Perché non approfittare di questo momento ludico, tuttavia, per stimolare la mente e la creatività dei più piccoli? Sono moltissimi i giochi istruttivi che possono essere donati in occasione delle festività, anche in un’ottica pienamente green.

Di seguito, qualche consiglio per rendere la giornata di Natale un momento stimolante per tutti i bambini, sin dalla tenerissima età. Partendo da qualche suggerimento classico, pensato per illuminare l’intelligenza tipica dei più piccoli, seguiti da alcune proposte più prettamente ecologiche.

Regali istruttivi classici

Puzzle

Andrey_Popov via Shutterstock

Il momento del gioco rappresenta una fase importantissima per lo sviluppo delle abilità mentali dei bambini. Tramite questo insostituibile mezzo, infatti, i piccoli imparano a relazionarsi con il mondo, sia assumendo diversi ruoli che inseguendo la loro curiosità. E in un’era dominata dai dispositivi elettronici, dai videogiochi e da un’esperienza ludica sempre più immersiva, sopravvivono alcuni classici intramontabili, capaci di stimolare a lungo l’intelletto dei bimbi. Delle proposte oltretutto economiche, poiché adatte a tutte le tasche.

=> Scopri i regali di Natale ecosostenibili

  • Puzzle: è probabilmente lo strumento di istruzione e intrattenimento più diffuso di sempre, immancabile per rendere speciali i pomeriggi di tanti bambini, soprattutto quando le condizioni atmosferiche non permettono di uscire all’aria aperta. La possibilità di assemblare un puzzle non solo stimola la concentrazione, occupando il pargolo per diverso tempo, ma anche incentiva lo sviluppo delle capacità logiche, geometriche e spaziali del cervello. Oltre all’assemblaggio vero e proprio, anche la stampa può avere un fine educativo: si può scegliere, ad esempio, l’immagine di un animale in via d’estinzione, sia per sottolineare la bellezza della natura che per sensibilizzare al rispetto della Terra;
  • Planetario: stelle e pianeti occupano largamente la fantasia dei bambini. La possibilità di conoscere civiltà lontane, o di solcare i meandri dell’universo con una navicella, è peraltro ben riconosciuta dalla cinematografia e dall’animazione per ragazzi. Un piccolo planetario da tavolo, anche in versione economica, permetterà quindi non solo di imparare i pianeti all’interno del Sistema Solare, ma anche di conoscere le principali costellazioni. Le versioni più moderne includono anche un proiettore, per trasformare la cameretta buia in un vero e proprio viaggio galattico, spesso accompagnate da un piccolo pannello fotovoltaico per la ricarica ecologica delle batterie;
  • Tavolozza e tempere: la creatività è un elemento che unisce tutti i bambini, dalla loro fantasia nascono storie incredibili e personaggi fantastici. Personaggi che spesso prendono vita grazie al disegno, una delle attività preferite dai più piccoli. Perché, allora, non approfittare del Natale per regalare una ricca tavolozza di colori o un kit di tempere?

Regali ecologici

Costruzioni

Alena Ozerova via Shutterstock

Oltre a stimolare la mente, le festività natalizie possono essere anche l’occasione per regalare giochi ecologici, ad esempio ottenuti da materiali di riciclo o tramite processi di produzione non inquinanti. In questo senso, ci si potrà affidare sia al piccolo artigianato che ad aziende impegnate in attività carbon neutral, ad esempio con la riforestazione per la compensazione della CO2 usata.

=> Scopri i giocattoli ecologici per Natale

  • Costruzioni in legno: i mattoncini da assemblare sono il gioco da sempre più amato, capace di unire trasversalmente le generazioni, per ore e ore di divertimento. In commercio vi sono diversi set in legno, anche colorati con apposite vernici, ricavate da truciolati di scarto dell’industria del mobile o, ancora, ottenuti da coltivazioni di alberi al 100% sostenibili;
  • Bambole e pupazzi di stoffa: si tratti di un morbido peluche, oppure di una bambola da portare sempre con sé, questi oggetti rappresentano amici fedeli dell’infanzia, compagni di giochi e d’immaginazione. Esistono numerose produzioni artigianali che, oltre all’estetica davvero gradevole e curata, garantiscono la piena sostenibilità dei materiali impiegati, quali stoffe da cotone e altre fibre vegetali biologiche o, ancora, di recupero;
  • Kit di semi: per i bambini che avessero già manifestato interesse per la natura o avessero già sviluppato un ottimo pollice verde, un kit di semi da coltivare in vaso sarà di certo una sorpresa gradita, per osservare da vicino la magia della natura in ogni sua fase. In commercio esistono dei pacchetti appositamente pensati per i più piccoli, dai più splendidi fiori ad alcuni ortaggi, passando anche per irresistibili piante succulente o carnivore.

23 dicembre 2017
Lascia un commento