Referendum nucleare: festeggiano le associazioni ambientaliste

Incontenibile la gioia delle associazioni che hanno dato vita al fronte del al referendum sul nucleare. Da ieri, infatti, si susseguono dichiarazioni entusiaste, dopo che il quorum è stato raggiunto e il Sì ha stravinto.

Tra i protagonisti di questa vittoria – e conseguentemente dei festeggiamenti – Greenpeace, che ha rilasciato una breve dichiarazione sul sito Web per celebrare l’evento:

Grazie Italia! Grazie ai milioni di cittadini che ieri e oggi sono andati a votare al Referendum contro il nucleare, abbiamo raggiunto il Quorum. Nonostante le manovre del Governo e nonostante la scarsa attenzione della televisione, ce l’abbiamo fatta.

Sono passati quasi venticinque anni dal Referendum del 1987 e l’Italia ribadisce ancora e definitivamente il proprio No al Nucleare. Ora è il momento di una rivoluzione energetica. Facciamo ripartire l’Italia con le rinnovabili e l’efficienza energetica.

Dello stesso tono le dichiarazioni di ieri di Vittorio Cogliati Dezza, Presidente nazionale di Legambiente:

Oggi è una bellissima giornata per il Paese e per tutti gli italiani. Dopo aver perso due anni dietro a un’infatuazione del tutto anacronistica del governo verso un tecnologia vecchia e pericolosa, chiediamo oggi alla maggioranza di non fare altri danni e di legittimare il risultato elettorale dando il giusto spazio e gli strumenti adeguati allo sviluppo delle tecnologie moderne, sicure e pulite, che gli italiani hanno evidentemente scelto, consci fino in fondo dei vantaggi derivanti dall’essere un Paese privo di centrali sul proprio territorio.

Insomma, grande felicità, unita alla coscienza che molto lavoro resta ancora da fare sul fronte del rilancio delle energie verdi. Il WWF tra le altre cose sceglie, invece, di puntare il dito contro i media tradizionali e la loro cattiva informazione:

Sin dall’inizio il WWF – mentre i principali media TV oscuravano i referendum al punto di non dare neglim ultimi giorni addirittura rilievo alla notizia dell’invito al voto del Presidente della Repubblica – ha puntato a mandare messaggi in rete su internet, sul proprio sito ufficiale nel Web e su facebook, sulle emittenti locali, producendo testi e video in un continuo crescendo. “Non farti prendere per il naso”, con la silhouette di un Pinocchio, ha smascherato un mese fa i luoghi comuni su acqua e nucleare, accompagnato da pillole video con esperti nazionali del WWF sulle varie materie.

Infondo, ed è per noi un grande orgoglio, quella di ieri è stata anche la vittoria della rete su tutti gli altri media.

14 giugno 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento