Referendum 4 dicembre: sconti su aerei, treni e navi per chi viaggia

Siamo ormai giunti all’immediata vigilia del Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016. Non tutti i votanti si trovano però a soggiornare, per ragioni ad esempio legate allo studio o al lavoro, nel Comune dove si trova il loro seggio elettorale. Il viaggio di ritorno in alcuni casi può rivelarsi oneroso e scoraggiare la partecipazione alla consultazione.

=> Scopri i perché del No degli Ambientalisti al Referendum del 4 dicembre

Al fine di permettere al maggior numero possibile di italiani di recarsi alle urne il prossimo 4 dicembre in occasione del Referendum Costituzionale alcune compagnie di viaggio (aeree, ferroviarie o navali) hanno acconsentito a degli sconti sui biglietti di chi torna a casa per il voto. Si tratta di agevolazioni di rilievo, che in alcuni casi arrivano fino al 70% del costo originario del titolo di viaggio.

Treni

A offrire tale agevolazione è ad esempio Trenitalia, che consente a chi si reca nel Comune di residenza per il voto di viaggiare con una riduzione del 70% del costo del biglietto per le classi di treni Frecciarossa, Frecciargento,Frecciabianca, InterCity, InterCity Notte e servizio cuccette. Lo sconto è invece del 60% per i convogli Regionali e Regionali veloci.

Lo sconto Trenitalia verrà applicato sia al biglietto relativo al viaggio di andata che a quello di ritorno, a patto però che quest’ultimo avvenga entro il giorno 14 dicembre 2016. Per l’acquisto bisognerà recarsi in una biglietteria autorizzata o presso una delle stazioni ferroviarie ed esibire la propria tessera elettorale, che dovrà risultare timbrata (il voto dovrò quindi essere effettivamente avvenuto) al momento del viaggio di ritorno.

Italo consentirà ai viaggiatori votanti di usufruire di uno sconto del 60% sul costo del biglietto, viaggiando sui propri convogli in tariffa Flexy o Economy. Il ritorno dovrà essere effettuato entro il 13 dicembre 2016. Sarà inoltre possibile viaggiare in Smart e Comfort chiamando Pronto Italo allo 060708.

Limitatamente alla sola Lombardia sarà possibile usufruire del 60% di riduzione sul costo del biglietto anche per chi si recherà nel Comune di residenza a bordo di vetture Trenord.

Aerei

Sconti anche per chi sceglie di recarsi a votare viaggiando in aereo. A offrire il biglietto a tariffa agevolata è Alitalia, che applicherà una riduzione di 40 euro sul biglietto di andata e ritorno acquistato in occasione della consultazione referendaria.

Navi e tratte autostradali

La compagnia di navigazione Tirrenia metterà a disposizione una riduzione sulla “tariffa ordinaria” del 60% per chi utilizzerà i collegamenti con Sardegna, Sicilia e Isole Tremiti.

Per i soli residenti all’estero sono previste inoltre gratuità per quanto riguarda le tariffe autostradali. A darne conferma l’Aiscat (Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori), che ricorda come tali agevolazioni saranno valide:

Su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello di ritorno.

2 dicembre 2016
Lascia un commento