Gioia e festeggiamenti per i nuovi arrivati allo zoo di Novosibirsk, in Russia: una tigre ha dato alla luce due piccole ligri, ovvero degli incroci tra un leone maschio e una tigre femmina. Un fatto di per sé raro in natura, ancora più straordinario quindi se avvenuto in cattività. I piccoli cuccioli sono sereni, felici e in ottima salute, così come i loro curiosi genitori.

>>Scopri l’emergenza sopravvivenza delle tigri

La singolare coppia, quella formata da un maestoso leone e da un’affascinante tigre, è tutt’altro che improvvisata: già lo scorso anno, infatti, dal duo è nato un cucciolo di ligre. Un’attrazione e una convivenza rimasta immutata nel tempo, tanto da portare al bis: lo scorso maggio altri due esemplari hanno allargato la famiglia.

La mamma – Zita – è una tigre nata nello stesso zoo nel 2004, mentre il papà – Sam – è un leone di origine africane. Il loro accoppiamento è stato un evento davvero straordinario, soprattutto perché ripetuto nel tempo. In natura, infatti, è molto difficile che le due specie feline decidano di convivere: gli unici casi effettivamente esistenti arrivano dalla Foresta di Gir, in India, mentre in passato pare fossero diffuse anche nell’antica Persia.

>>Scopri perché il Viagra salverà le tigri

Le ligri si caratterizzano per una struttura fisica molto simile al leone, con un manto però striato più vicino alla tigre, sebbene dai colori attenuati. Da adulti, gli esemplari maschi si avvicinano molto ai padri grazie alla crescita di una criniera, seppur meno folta, mentre le femmine alle madri, con i tratti e le macchie caratteristiche del volto. A cambiare è però la stazza: gli esemplari di ligre conosciuti sono tutti decisamente più grandi dei loro genitori, fino a 3.70 metri di lunghezza e 450 chilogrammi di peso. Gli esemplari maschi sono solitamente sterili, mentre le femmine possono accoppiarsi sia con leoni e tigri, dando quindi vita al ti-ligre o al leo-ligre. La loro vita media è di circa 15-25 anni.

21 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento