Arriva dalla Danimarca Raincatch, una curiosa invenzione che fa acqua da tutte le parti, letteralmente. L’oggetto in questione è un impermeabile apparentemente uguali a quelli usati in caso di pioggia, ma ha una particolarità che lo rende effettivamente unico e innovativo: Raincatch è infatti in grado di raccogliere l’acqua piovana e farla diventare potabile, consentendo a chi lo indossa di dissetarsi mentre cammina sotto la pioggia.

L’impermeabile è stato progettato da Hyeona Yang e Joshua Noble, due progettisti in forza al Copenaghen Institute of Interaction Design, e fa uso di un circuito di tubicini e sacche in grado di raccogliere l’acqua, filtrarla di tutte le impurità tramite dei filtri a carbone dei depuratori chimici e convogliarla verso dei serbatoi posti all’altezza delle spalle.

L’acqua così immagazzinata può essere succhiata tramite un’apposita cannuccia da chi indossa Raincatch, dando così modo di dissetarsi senza alcuno sforzo anche mentre si cammina o si corre sotto la pioggia.

Difficile dire se l’impermeabile danese avrà successo sul mercato, ma di certo la sua applicazione potrebbe essere utile a quanti sono soliti andare in montagna o praticare sport anche sotto la pioggia, occasioni in cui avere a disposizione dell’acqua potabile per recuperare i liquidi persi con l’attività fisica senza nemmeno il bisogno di fermarsi per bere potrebbe essere estremamente gradita.

.

28 settembre 2011
Fonte:
I vostri commenti
Acciaio, sabato 1 ottobre 2011 alle15:00 ha scritto: rispondi »

Ricorda molto le tute distillanti ideate da Frank Herbert per il romanzo Dune... Solo che in quel caso la tuta, usata in ambiente desertico, riciclava l'acqua prodotta dall'evapotraspirazione del corpo umano (fiato compreso)

Lascia un commento