L’affetto dell’undicenne argentino Rocco Risso per il suo cane Jack era enorme e intenso, impossibile da scindere. Per questo motivo, l’improvvisa scomparsa dell’animale aveva gettato il piccolo nello sconforto più profondo e nero. Rocco ne ha pianto la misteriosa sparizione per mesi, come ha testimoniato la madre Romi, impotente davanti al suo dolore.

La famiglia e gli amici si sono subito attivati per cercare il quadrupede di casa, battendo zone limitrofe, aree verdi, fino a raggiungere spazi lontani, purtroppo nessun esito. Il passare del tempo ha rimodulato la disperazione del ragazzo, che non ha mai ceduto, confidando in un miracolo. Sono quindi trascorsi lunghi mesi di lontananza, senza conoscere la dinamica della sua scomparsa e avere notizie di avvistamenti fortuiti.

=> Scopri il cane che salva il ragazzino nel bosco


Jack sembrava sparito nel nulla, inghiottito dalle tenebre e dal tempo. Ma Rocco non ha mai abbandonato il desiderio di poterlo riabbracciare, di poterlo rivedere fuori dalla porta, di poter tornare a giocare con lui tra baci e corse. Certi legami indissolubili sono difficili da spezzare e, spesso, i sogni accorrono in aiuto, rianimando il fuoco della speranza.

=> Scopri il Pastore Tedesco


E a volte i sogni diventano realtà: proprio a una settimana dall’apparizione onirica, Jack è stato individuato da un amico di famiglia. Il cane era intento a vagare nei pressi di un distributore di benzina, spaurito e confuso. La chiamata alla madre Romi ha riportato il sorriso in famiglia e la stessa ha organizzato il recupero di Jack, per fare un’incredibile sorpresa al figlio. Mentre il ragazzino si trovava in casa, la madre lo ha chiamato avvisandolo della presenza di una sorpresa e, armata di telecamera, ha ripreso l’incredibile ricongiungimento. I due si sono uniti in un potente abbraccio, rotolandosi a terra tra le lacrime. La coppia, da quel momento, non si è più separata, rinsaldando il grande amore che li unisce.

12 giugno 2017
Fonte:
Lascia un commento