Per la raccolta e il corretto smaltimento dei RAEE la città di Brescia potrà contare su un nuovo strumento: un’ecoisola destinata al conferimento gratuito dei piccoli rifiuti elettronici.

Il cassonetto completamente automatizzato misura 1,5×1, 2×1,5 metri e permetterà ai cittadini del capoluogo lombardo di smaltire in sicurezza i piccoli dispositivi elettronici e gli apparecchi meno ingombranti: dai telefoni cellulari alle lampadine esauste.

Per conferire i RAEE i cittadini potranno avvalersi del cassonetto intelligente senza essere costretti a raggiungere l’isola ecologica più vicina. Per smaltire un piccolo apparecchio elettronico vecchio e ormai inutilizzabile sarà sufficiente attivare l’apertura del cassonetto identificandosi con la tessera sanitaria regionale e indicando la tipologia di rifiuto.

L’utente riceverà uno scontrino a conferma del conferimento. Un sistema intuitivo e rapido che permetterà di tracciare i rifiuti raccolti. Quando il cassonetto è pieno i tecnici vengono avvisati via sms e provvedono allo svuotamento. L’ecoisola di Brescia inaugurata ieri è frutto di un progetto promosso dal consorzio per la raccolta e la gestione dei RAEE Ecolight in collaborazione con Leroy Merlin.

Il cassonetto intelligente per la raccolta dei RAEE è stato installato nel punto vendita di Brescia della catena all’interno del centro commerciale Campo Grande, un’area molto frequentata dai bresciani. I cittadini quando andranno a fare acquisti potranno portare con sé i vecchi dispositivi elettronici e smaltirli in pochi secondi.

Fabio Bianchi, responsabile Affari generali di Ecolight, spiega che l’ecoisola è nata per arginare lo smaltimento illecito di cellulari, frullatori e altri piccoli dispositivi di uso quotidiano che solo nel 20% dei casi vengono recuperati e avviati al riciclo.

Lo smaltimento illecito dei piccoli RAEE causa danni ambientali e perdite economiche dovute al mancato recupero di plastica e metalli da destinare ad altri usi industriali. I risultati delle prime sperimentazioni delle ecoisole avviate a Bologna e a Savignano sono stati incoraggianti. Come illustra Davide Alaimo di Leroy Merlin:

Da luglio 2014 a oggi sono state conferite quasi 5 tonnellate di piccoli RAEE e sorgenti luminose. Oltre 4.700 persone hanno usufruito di questo servizio. A Brescia con l’ecoisola vogliamo dare il nostro contributo al miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti, in linea con il processo che l’amministrazione comunale avvierà dal prossimo anno.

In Europa nell’ambito del progetto Identis WEEE nelle 24 postazioni attivate sono state raccolte oltre 27 tonnellate di RAEE in un anno. Il successo dei cassonetti intelligenti ha spinto la catena a proseguire la sperimentazione installando nuove ecoisole in altri punti vendita.

27 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento