Verdura completa e sana, il radicchio è presente con differenti varietà, che possono virare dal colore dalle tonalità amaranto allo smeraldo, dalla forma affusolata oppure racchiusa a sfera. Una prelibatezza che possiede la certificazione Indicazione Geografica Protetta (IGP), di in commercio esistono diverse tipologie: da quello rosso al variegato, fino al verde, che può essere tardivo o precoce. Il sapore varia in base al posto di provenienza e si può gustare sia crudo che cotto. Molto ricco di sali minerali, il radicchio è una fonte interessante di potassio, ma anche di magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio, ferro rame e manganese. Presenti anche le vitamine del gruppo B, quindi C, E e K. Verdura molto sana, gustosa e utile per creare ricette vegetariane golose, è un toccasana per il corpo che aiuta a ripulire grazie alle sue proprietà disintossicanti e depurative.

Ricco di fibre, aiuta il transito intestinale ma anche chi è diabetico, perché trattiene gli zuccheri in favore di un flusso sanguigno più pulito e maggiormente fluido. Antiossidante, è una verdura poco calorica, si può consumare da solo o come parte integrante di piatti più elaborati. Ottimo per chi segue una dieta ipocalorica, è una verdura molto importante, un tempo utilizzata erroneamente per cibare gli animali da fattoria. Nonostante la sua origine povera, il radicchio è un alimento versatile che completa pietanze e ricette vegetariane elaborate, riuscendo ad assecondare tutte le necessità culinarie.

Radicchio e ricette golose

Dal sapore leggermente amarognolo, il radicchio è un ottimo ingrediente per la preparazione di piatti golosi e stuzzicanti, dall’antipasto al primo, dal contorno ai secondi. Sempre presente e molto adattabile, è una verdura che completa e arricchisce, divenendo pietanza centrale da servire in tavola. Ottimo nella pasta o come lasagna alternativa, trova la sua dimensione ideale nel risotto. Può impreziosire crespelle, pizze, frittate, ma anche trasformarsi in un contorno succulento sia come insalata che cotto in croccante pastella. Per la realizzazione del risotto basta munirsi di pochi ma utili ingredienti, facili da reperire per una portata leggera e saporita.

Ingredienti:

  • 160 grammi di riso;
  • brodo di verdure;
  • 200 grammi di radicchio;
  • 1 cipolla oppure uno scalogno;
  • olio d’oliva;
  • sale e pepe q.b.;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • formaggio grattugiato;
  • 3 noci.

Preparate il brodo vegetale con una carota, una patata e mezza cipolla, cotte in acqua oppure con un dado vegetale naturale. A parte lavate il radicchio e separatelo in foglie, tagliatelo finemente; sbucciate la cipolla e affettatela per poi buttarla in padella a dorare con olio e un goccio d’acqua. A piacere fare insaporire con un spicchio d’aglio da togliere prima di aggiungere il radicchio e le noci pulite e spezzettate. Allungate con un mestolo di brodo lasciando cuocere a fuoco dolce, aggiungete il riso mescolando con delicatezza. Sfumate con il vino permettendo che si insaporisca e, quando si sarà leggermente ristretto, unite un nuovo mestolo di brodo vegetale. Lasciate cuocere secondo le indicazioni riportate sulla confezione del riso, rabboccando se necessario con il brodo di verdure per ottenere un piatto morbido e saporito. Completate con una spolverata di sale e pepe nero, mescolando con cura. Servite caldo con un’abbondante spolverata di formaggio grattugiato e, a piacere, un trito leggerissimo di prezzemolo fresco.

Per una variante intrigante potete tagliare le foglie in verticale a listarelle sottili, quindi immergerle in una pastella leggera, tipo quella per il tempura, per poi cuocere il tutto in olio caldo. Si servono calde con una spolverata di sale e erba cipollina fresca. Ma anche cotto sulla piastra con una spolverata di timo, origano e un filo d’olio per un contorno saporito e leggermente croccante.

6 gennaio 2016
Lascia un commento