Una vicenda incredibile quella che ha colpito tre cani di proprietà del canadese Dennis Mazur, investiti da un’ondata di aculei di porcospino conficcati nella loro carne. L’uomo, che stava camminando in compagnia dei suoi quadrupedi Mahalo, Nestah e Solijah, nei pressi di Saskatchewan in Canada, ha fatto un incontro particolare proprio con un porcospino. Forse incuriositi dall’animale i tre animali si sono avvicinati con irruenza, scatenando la reazione del roditore. La difesa ovvia si è conclusa con il lancio degli aculei che, in piena velocità, si sono conficcati nel muso di Nestah ma anche nel petto di Mahalo. Solijah se l’è cavata con poco, ovvero con qualche ago inserito sotto il mento a replicare un originale pizzetto.

Il giovane ha portato di corsa gli animali dal veterinario ma l’operazione di liberazione si è rivelata difficoltosa, in particolare per Mahalo che ha richiesto un intervento chirurgico. Gli aculei del roditore avevano trapassato la pelle e la carne arrivando nei polmoni e nel cuore. Come ha rivelato lo stesso proprietario a CBC News, il problema di questo tipo di aghi è la loro capacità di movimento, letteralmente migrano e si spostano all’interno della carne raggiungendo anche gli organi interni. Le cure per salvare i tre cani hanno prodotto a un costo molto alto, circa 8.000 dollari più le spese collaterali necessarie per il recupero fisico di Mahalo.

Per questo motivo l’amico Mike Gerrand ha organizzato una raccolta fondi pubblicando la vicenda sul sito GoFoundMe, dedicato a questo genere di iniziative. L’importanza dei tre quadrupedi di razza mix Pit Bull nella vita di Dennis è stata descritta sul sito dallo stesso amico, la raccolta fondi è cresciuta velocemente arrivando a più di 15.000 dollari. Dennis ha chiesto svariati permessi di lavoro per poter stare accanto ai suoi amici a quattro zampe e, durante l’ultimo controllo veterinario, a Nestah sono stati rimossi gli ultimi aculei posti sulla schiena e sulle guance.

6 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento