La raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti di imballaggio gestiti dal consorzio CONAI sono cresciuti del 7,2% in Italia nel 2014. È quanto emerge dal bilancio presentato dall’ANCI e dal CONAI a un anno dall’avvio del programma quadro quinquennale.

Il recupero dei materiali da imballaggio ha permesso ai 7.300 Comuni aderenti al programma di reperire risorse economiche considerevoli. Nel 2014 gli introiti per le amministrazioni locali si sono attestati sui 400 milioni di euro, con un aumento di 58 milioni di euro rispetto al corrispettivo ricevuto dai Comuni nel 2013.

Dai dati raccolti dal CONAI emerge che lo scorso anno i rifiuti di imballaggio gestiti nell’ambito della convenzione con l’ANCI sono stati 3.650.000 tonnellate, pari al 77,7% del totale immesso al consumo.

La raccolta differenziata di carta, plastica, acciaio, vetro e alluminio è cresciuta soprattutto nelle regioni centromeridionali, dove il margine di miglioramento era e resta più ampio anche per i prossimi anni.

Per quanto riguarda i materiali raccolti, l’incremento maggiore si è registrato nel recupero dell’acciaio, che chiude il 2014 a quota +18,6%, seguito dalla plastica a quota +7,9% e dal vetro a +7,1%.

Piero Fassino, presidente dell’ANCI, ha evidenziato i progressi compiuti sul fronte della raccolta differenziata degli imballaggi negli ultimi 12 mesi, sottolineando però che resta ancora molto da fare per colmare i gap territoriali esistenti tra il Nord e il Centro-Sud.

Nei prossimi anni ANCI e CONAI continueranno a collaborare per aumentare il volume di rifiuti raccolti e avviati al riciclo e allineare sempre più Comuni alle direttive europee in materia di raccolta differenziata. Il CONAI offrirà il suo supporto alle amministrazioni comunali che hanno accumulato ritardi, destinando alle campagne di comunicazione e all’acquisto dei mezzi di raccolta 5 milioni di euro all’anno.

In base alla nuova intesa tra l’ANCI e il CONAI, i Comuni potranno anche decidere di recedere dall’accordo qualora riescano a piazzare il materiale raccolto sul mercato a condizioni più vantaggiose. Tra le altre novità del nuovo Programma Quadro ANCI-CONAI figura un aumento dei corrispettivi economici percepiti dai Comuni pari al 17%.

25 giugno 2015
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento