Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha appena aggiornato il Contatore Fotovoltaico disponibile sulla home page del proprio sito web, inserendo, nel costo annuo totale degli incentivi al fotovoltaico, anche la spesa relativa ai primi impianti sovvenzionati con il Quinto Conto Energia, entrato in vigore lo scorso 27 agosto.

In virtù del nuovo aggiornamento, il Contatore segna una spesa complessiva di 6.328.978.486 euro, a cui però, come precisa lo stesso GSE, vanno aggiunti altri 21 milioni già impegnati per i grandi impianti fotovoltaici iscritti nei registri del Quarto Conto Energia ma non ancora entrati in esercizio.

Il totale, pertanto, sfiora i 6,4 miliardi di euro, e risulta sempre più vicino al tetto di 6,7 miliardi all’anno fissato dal Quinto Conto, raggiunto il quale andrà in pensione l’attuale sistema di incentivazione. Un momento che in realtà è ancora più vicino di quanto dicano le cifre ufficiali, perché, come spiega sempre il GSE, alla somma totale vanno sommate anche “le risorse che saranno impegnate dagli impianti iscritti in posizione utile nei registri del Quinto Conto Energia, anche se non ancora in esercizio”.

Difficile prevedere il momento in cui gli incentivi si esauriranno. L’ultimo e neonato Conto Energia potrebbe durare poche settimane o diversi mesi, a seconda del ritmo delle future installazioni. Gli esperti non sono concordi sulle stime, che comunque non superano, anche nelle previsioni più ottimistiche, i 12 mesi.

Una preoccupazione condivisa da diversi addetti ai lavori, certi che il Quinto Conto Energia non avrà vita lunga e durerà al massimo fino alla prossima primavera. Quel che è certo è che chi intende approfittare degli incentivi per il fotovoltaico non ha tempo da perdere. E farebbe bene a tenere sempre sotto controllo il Contatore sul sito del GSE.

17 settembre 2012
I vostri commenti
Gagliardi Claudio, mercoledì 27 gennaio 2016 alle15:39 ha scritto: rispondi »

Desidero essere informato sulle compensazioni per un nuovo impianto fotovoltaico sul tetto della scuola del mio comune. Sono un pubblico amministratore.

Lascia un commento