Il GSE ha comunicato da pochi minuti che il Contatore Fotovoltaico ha raggiunto il valore di costo indicativo cumulato annuo degli incentivi di 6 miliardi e 700 milioni di euro. Complessivamente gli impianti che hanno fatto richiesta per gli incentivi 531.242, per una potenza complessiva pari a 18.217 MW.

Come spiegato dal GSE:

Di questi 531.242 impianti, 4.779, per una potenza complessiva di 1.136 MW e un costo indicativo annuo di 94 milioni di euro, sono iscritti nei Registri in posizione utile ma non ancora entrati in esercizio.

Dunque il Quinto Conto Energia, meglio noto come Decreto Ministeriale del 5 luglio 2012, è terminato e cesserà di applicarsi:

decorsi trenta giorni solari dalla data di pubblicazione della delibera dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, con la quale verrà individuata la data di raggiungimento del valore annuale di 6,7 miliardi di euro.

Questo vuol dire che la fine degli incentivi al fotovoltaico è arrivata dal momento che il limite dei 6,7 miliardi di euro di costo cumulato annuo degli incentivi è stato raggiunto.

Restano però disponibili per chi voglia installare un impianto fotovoltaico delle alternative al Quinto Conto Energia, per esempio la detrazione Irpef del 50%, uno tra i metodi più efficaci al momento per rientrare delle spese sostenute per l’installazione dei pannelli.

6 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
GSE
I vostri commenti
Giuseppe, lunedì 10 giugno 2013 alle13:00 ha scritto: rispondi »

Info su 5 conto energia.

Lascia un commento