Il Quarto Conto Energia continua a far parlare di sé. Mentre l’entità dei tagli comincia a farsi sentire – ed è noto come saranno più cospicui nel 2012 – continua sotterranea una lotta per bloccare tutto.

In effetti, il Quarto Conto è entrato in vigore mandando in pre-pensionamento il Terzo. Moltissimi operatori di settore, che avevano pianificato il loro business sulla base di quella legge, che sarebbe dovuta durare fino al 2013, si son trovati tagliati fuori. Proprio per questo sono partite decine di ricorsi.

Quest’avventura legale è stata ben riassunta da Nicola Cosentino e Fabio Solimene dello Studio Legale Watson, Farley & Williams. La prima sentenza, emessa a Luglio dal TAR del Lazio, è stata già indicativa: un comma dell’articolo 14 è stato sospeso, riconoscendo che violava dei diritti già acquisiti sulla base della precedente legge.

I conti si faranno però soltanto quando tutti i Tribunali si saranno espressi. Resta l’invito dell’UE fatto al Governo Italiano a non ostacolare lo sviluppo del settore fotovoltaico. In un momento di crisi generale, quei lati della produttività italiana in maggiore espansione – non solo economica, ma anche tecnologica – debbono godere della massima stabilità.

Quest’incertezza legale, tra ricorsi e minacce di nuovi tagli da parte dell’Esecutivo, non aiuta certamente ad uscire dall’attuale impasse.

11 novembre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento