Il Gestore dei Servizi energetici (Gse) ha pubblicato sul suo sito le regole tecniche e le modalità di iscrizione al registro informatico per i grandi impianti introdotto dal Quarto Conto Energia e amministrato proprio dal GSE. L’obbligo di registrazione riguarda i cosiddetti “grandi impianti“, ovvero quelli su edifici con potenza superiore a 1 megawatt e tutti quelli non realizzati su edifici (impianti a terra) e non operanti in regime di scambio sul posto.

Esentati, invece, gli impianti di qualunque potenza realizzati su edifici o aree di proprietà di pubbliche amministrazioni e i grandi impianti che entreranno in esercizio entro il 31 agosto 2011, che potranno accedere alle tariffe incentivanti semplicemente comunicando al Gestore l’entrata in esercizio.

Iscrizione al registro obbligatoria, dunque, per i grandi impianti che entreranno in funzione tra il 31 agosto 2011 e la fine del 2012, che dovranno essere inseriti nell’apposita graduatoria e risultare in una posizione tale da rientrare nei tetti di spesa fissati dal Conto energia per il periodo di riferimento.

L’iscrizione al registro dovrà avvenire obbligatoriamente entro finestre temporali prestabilite, relative rispettivamente ai periodi giugno-dicembre 2011, al primo e al secondo semestre 2012. Per il primo periodo, in particolare, le iscrizioni saranno consentite soltanto dal 20 maggio al 30 giugno 2011, mentre le graduatorie corrispondenti saranno pubblicate sul sito del Gse entro il 15 luglio 2011.

Il Gestore informa che la graduatoria non sarà soggetta a scorrimento, fatta eccezione per il caso di cancellazioni da parte dello stesso GSE di impianti iscritti che entrino in esercizio entro il 31 agosto 2011 e lo comunichino entro il 15 settembre 2011.

Resta comunque in vigore l’obbligo di trasmettere, sempre al Gestore, la certificazione di fine lavori dell’impianto che deve pervenire entro 7 mesi (9 mesi per gli impianti di potenza maggiore di 1 megawatt) dalla data di pubblicazione della graduatoria. Necessario, infine, inviare una copia della certificazione di fine lavori anche al gestore di rete, che entro 30 giorni dovrà effettuare le verifiche necessarie.

17 maggio 2011
Lascia un commento