Quanta frutta mangiare per dimagrire?

Cibo goloso e nutriente, la frutta svolge un ruolo importante per il benessere quotidiano, offrendo una ricarica energetica e sana di zuccheri semplici. Parte integrante di molti regimi alimentari, può trovare posto anche nelle diete come spuntino e merenda spezza-fame. La trasformazione in frullati e smoothie garantisce vitamine, sali minerali e fibre benefiche per l’organismo. Mangiarla per dimagrire è possibile, ma è importante seguire qualche regola specifica per non privare il corpo dei principi nutritivi quotidiani.

Zuccheri

Per agevolare il dimagrimento sano, drenante e depurativo, è importante scegliere frutta che possegga molta acqua e pochi zuccheri. Molti prodotti possono risultare calorici anche se succosi e idratanti, per questo è bene prediligere alimenti detox e poco dolci. Secondo gli esperti la frutta andrebbe mangiata lontana dai pasti, come spuntino o merenda. In particolare durante la mattinata, così da garantire maggiore sazietà ed energia da bruciare per affrontare la giornata.

=> Scopri la dieta della frutta e cosa mangiare


Proprietà

Frutta

La frutta è importante per la salute del corpo, della mente e per il benessere delle cellule, perché svolge un compito importante come cibo antiossidante. Ovvero contrasta l’avanzare dei radicali liberi, responsabili dell’ossidazione a catena delle cellule e quindi dell’invecchiamento. Il consumo della frutta cruda agevola la possibilità di arginare i radicali liberi, favorendo ad esempio l’assimilazione di vitamina C, in grado di aumentare la produzione di collagene e l’assorbimento intestinale del ferro. Dalla frutta si può recuperare il potassio, che combatte la ritenzione idrica e incentiva il benessere renale. Frutta per il benessere di cute, capelli e unghie, quindi come prevenzione contro malattie tumorali.

Frutta light

La frutta più adatta per dimagrire è quella con maggiore contenuto di acqua e minor valore di zuccheri, come la pera: ricca di fibre e capace di favorie la sensazione di sazietà. Ma anche il pompelmo, in grado di regolare i livelli di insulina e di zucchero nel sangue, quindi l’ananas, ottimo per digerire e per drenare i liquidi. I mirtilli favoriscono la circolazione sanguigna, il melone depura il corpo dalle tossine, l’anguria idrata e favorisce un senso di sazietà. Il kiwi permette di sgonfiare la pancia, come la stessa mela che accelera il metabolismo, regola i livelli di zucchero e permette l’eliminazione del grasso in eccesso. Inoltre, l’alta quantità di acqua presente nella frutta diluisce i succhi gastrici rendendo meno pressante la gastrite.

=> Scopri i dieci frutti che fanno dimagrire


Dimagrire

Frutta1

La frutta contiene zuccheri sani e, grazie alla presenza di acqua e fibre, si trasforma in energia pura per il corpo, con un impatto calorico abbastanza contenuto. Ovviamente, come già visto, esistono frutti più indicati per favorire un buon dimagrimento. Le porzioni giornaliere devono essere tre, in base alla singola tipologia digestiva, ma per un regime equilibrato che favorisca un buon dimagrimento è sconsigliato il fai da te. Potrebbe portare a carenze nutrizionali anche gravi, perciò è bene chiedere supporto al medico e al nutrizionista di fiducia, che potranno elaborare un piano alimentare in modo adeguato.

24 agosto 2018
Lascia un commento