Qualità della vita in Italia: Bolzano in vetta, Roma all’85esimo posto

Bolzano resiste in vetta alla classifica delle Province italiane in cui si vive meglio. A stabilirlo l’indagine condotta dall’Università La Sapienza di Roma per Italia Oggi, che vede diversi dei grandi capoluoghi di Provincia cedere posizioni. Un vero e proprio crollo per la Capitale, passata dal piazzamento 67 all’85; male anche Firenze, Venezia e Bari.

L’indagine 2018 sulla qualità della vita nelle Province italiane è stata condotta analizzando nove categorie di base: Affari e lavoro; Ambiente; Criminalità; Disagio sociale e personale; Popolazione; Servizi finanziari e scolastici; Sistema salute; Tempo libero; Tenore di vita. L’analisi ha utilizzato inoltre 21 sotto categorie e 84 indicatori di base. Se Bolzano conserva la vetta della classifica rispetto alla scorsa edizione, positivo è anche il bilancio per Trento e Belluno che completano il podio.

=> Leggi la classifica 2017 sulla qualità della vita in Italia

Al quarto posto per qualità della vita si trova Siena (+7 posizioni), seguita al quinto da Pordenone (+4), al sesto da Parma (+1) e da due città in forte risalita: Aosta al 7° posto (+11) e Sondrio (+8) all’ottavo. Completano i primi dieci piazzamenti Treviso (l’unica del gruppo a scendere, -3) e Cuneo (+3).

=> Leggi di più su Bolzano e Oristano città più green d’Italia

Aumenta il divario tra le prestazioni registrate al Nord Italia, perlopiù in crescita, e quelle del Centro-Sud. A confermarlo le prestazioni de L’Aquila (dal 68° al 72° posto), di Catanzaro (dal 92° al 95°), di Bari (scesa dal 96° al 103° posto), ma soprattutto di Potenza, che crolla di 20 posizioni fino alla numero 64.

Tra le grandi Province fa rumore il crollo di Roma dal 67esimo all’85esimo posto per qualità della vita, frutto perlopiù di fattori quali manutenzione stradale e rifiuti. Non è però molto distante la prestazione romana da quella di Firenze, che cede 17 posizioni (appena una in meno della Capitale) passando dal 37esimo al 54esimo posto. Male come anticipato anche Venezia (dal 41° al 62° posto) così come Torino (-1, attuale 78esima posizione), mentre risale di due posizioni (dal 57esimo al 55° posto) Milano. Stazionarie Napoli (terzultima con il 108° piazzamento) e Palermo (106esimo posto). Chiude la classifica Vibo Valentia.

19 novembre 2018
Immagini:
Lascia un commento