Qualità della vita 2014 premia Ravenna. È la città romagnola ad aggiudicarsi il primo posto nella speciale classifica sulla vivibilità nei centri urbani. Merito soprattutto degli alti punteggi ottenuti proprio in due settori sensibili per la sostenibilità come ambiente e salute.

Al secondo posto dietro Ravenna nella graduatoria di “Qualità della vita 2014″ Trento, la vincitrice dell’edizione 2013, forte anche degli ottimi risultati mostrati negli ultimi anni. Il capoluogo trentino si conferma quindi come città con alti standard generali e insieme a Bolzano (10° posto), terza per Legambiente nella classifica di Ecosistema Urbano 2014, conferma il Trentino-Alto Adige tra le Regioni più virtuose.

È però l’Emilia Romagna a risultare la Regione con i risultati migliori: nella classifica generale troviamo, nella “top ten” relativa alla qualità della vita per il 2014, la vincitrice Ravenna, Modena (3° posto), Reggio Emilia (5°) e Bologna (7°).

Migliorano la propria posizione sia Milano (dal 10° all’8° posto) che Roma, il cui miglioramento risulta ancora più significativo rispetto al capoluogo lombardo (dal 16° al 12° posto). Positivo anche il progresso di Napoli, che resta tuttavia lontana dalle prima posizioni, che passa dall’ultimo al 96° posto in classifica.

Oltre alla categoria “Servizi, Ambiente e Salute“, dove Ravenna risulta la città migliore d’Italia, “Qualità della vita 2014″ ha preso in considerazione altri parametri come ad esempio “Popolazione” (rapporto tra under 15 e popolazione over 60), “Ordine Pubblico” (denunce di reati commessi) e “Affari e Lavoro” (relativa all’occupazione).

Queste le prime dieci classificate nella graduatoria generale:

  1. Ravenna;
  2. Trento;
  3. Modena;
  4. Belluno;
  5. Reggio Emilia;
  6. Aosta;
  7. Bologna;
  8. Milano;
  9. Siena;
  10. Bolzano.

1 dicembre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento