Qual è lo stato attuale della salute degli oceani

In quali condizioni di salute versano gli oceani e perché è così importante la promozione di una pesca sostenibile e certificata? I cambiamenti climatici e le odierne modalità di approvvigionamento ittico pongono costantemente a rischio la salute degli oceani. Per proteggere gli ecosistemi marini, la pesca sostenibile rappresenta la via maestra da seguire per garantire il futuro ambientale degli oceani.

La salute degli oceani: una sfida per il futuro

Gli oceani sono chiamati ad affrontare sfide epocali. Tra il 1970 e il 2012 la popolazione marina si è quasi dimezzata e questa preoccupante diminuzione delle specie marine deve essere imputata ai cambiamenti climatici. Le crescenti emissioni di gas serra determinano non solo l’incremento della temperatura terrestre, ma anche il riscaldamento degli oceani. Non meno rilevante è l’aumento dei livelli di biossido di carbonio, causa dell’acidificazione degli oceani, della riduzione degli stock di molti organismi marini e della distruzione dell’habitat di cui molte specie necessitano per prosperare. E, aspetti non certo ultimi per importanza, l’imprevedibilità meteorologica minaccia gli ecosistemi e le comunità costiere, mentre l’innalzamento del livello del mare sottrae alla fauna marina gli habitat ideali per la riproduzione e distrugge le mangrovie, autentici vivai per molte specie di pesci.

L’economia ittica, a livello globale, non può restare indifferente dinanzi a questi cambiamenti climatici e alle loro molteplici implicazioni: solo attraverso un’attività di pesca sostenibile e ben gestita, le aziende ittiche sono poste nelle condizioni di adattarsi ai mutamenti climatici, di essere le artefici del benessere degli oceani e di favorire il sostentamento delle comunità in cui la pesca rappresenta l’economia principale.

L’importanza della pesca sostenibile per la salute e il futuro degli oceani

Fattori umani ed ambientali minacciano in modo sempre più pressante gli oceani. Di fronte a cambiamenti climatici inarrestabili, la pesca sostenibile e la pesca certificata MSC sono una risposta tangibile che va nella direzione di garantire un futuro agli oceani e alle risorse ittiche. La pesca sostenibile promuove una gestione responsabile delle aziende di pesca e mette in campo pratiche sostenibili per assicurare alle comunità di pescatori un’adeguata sicurezza finanziaria. Gestita in modo responsabile e nel rispetto delle leggi vigenti, la pesca certificata MSC lascia negli oceani abbastanza pesci per fare sì che gli stock non siano ridotti si esauriscano ed è effettuata in modo da minimizzare il suo impatto, consentendo a piante e animali marini di prosperare. Il tutto in funzione di uno sfruttamento concretamente responsabile degli stock ittici, per migliorarne la gestione e per preservare gli ambienti marini.

Per approfondire il tema della salute degli oceani:

Pubbliredazionale

14 luglio 2017
Lascia un commento