Un’auto elettrica in grado di percorrere più di 800 chilometri con una ricarica senza obbligare il conducente a frequenti soste? Se fino a oggi una cosa del genere poteva sembrare una vera e propria utopia, dalla Danimarca arriva un prototipo che potrebbe trasformare in realtà questa promessa. La novità si chiama QBEAK e si presenta sotto l’aspetto di una piccola spider decisamente adatta per la città.

A realizzare la QBEAK è stato il consorzio danese ECOmove, che ha ideato questa vettura compatta dotandola di una cella a combustibile che la rende in grado di convertire bio-etanolo e acqua in energia elettrica, la quale viene poi utilizzata per alimentare i motori elettrici e garantire così percorrenze da record per un’elettrica, al punto da arrivare a superare gli 800 chilometri di autonomia.

La QBEAK è un veicolo leggero, aspetto che aiuta non poco nel contenimento dei consumi d’energia. Inoltre, per via delle dimensioni estremamente contenute, la vettura è maneggevole, facile da parcheggiare e diventa quindi molto pratica per il traffico delle città. Le prestazioni, a detta dei tecnici che l’hanno messa a punto, sono soddisfacenti, tanto che la velocità massima raggiungibile è di 120 km/h e si conferma più che sufficiente a garantire qualche escursione fuori dai grossi centri urbani.

Soluzioni come quella danese potrebbero diventare sempre più frequenti nei prossimi anni, ponendo fine una volta per tutte al problema della scarsa autonomia dei mezzi elettrici avvicinandoli sempre più ai veicoli a propulsione tradizionale, senza contare i vantaggi, non certo indifferenti, per quanto riguarda l’impatto ambientale.

16 luglio 2012
Fonte:
I vostri commenti
Ziomaul, martedì 17 luglio 2012 alle12:58 ha scritto: rispondi »

Non è veramente una auto elettrica ma una ibrida! Ciao

Lascia un commento