Proprietari di cani più ricchi rispetto a quelli di gatti: la ricerca

La sempre accesa contrapposizione tra appassionati di cani e di gatti accende l’immaginario collettivo, traducendosi spesso in lunghe discussioni o, ancora, in interminabili litigi sui social network. Una lotta, quella fra i fautori di Fido e di Fufi, che spesso ha ammaliato anche ricercatori e scienziati in tutto il mondo, pronti a condurre i più singolari studi in materia. L’ultimo in ordine di tempo arriva dagli Stati Uniti e dimostra come i proprietari di cani siano generalmente più ricchi rispetto a quelli di felini. Vi è però un vantaggio nel preferire il gatto all’amico scodinzolante: questo animale, infatti, offrirebbe maggiore confort emotivo.

La divertente ricerca è stata condotta da Mars Petcare, un azienda specializzata nella produzione di prodotti per animali. Il gruppo ha sottoposto due campioni rappresentativi di proprietari – 1.000 di cani e 1.000 di gatti – a un sondaggio per comprendere le loro condizioni economiche e lo stile di vita. È così emerso come gli amanti dei cani tendano a guadagnare più degli ammiratori di gatti, con circa 47.000 dollari per i primi contro i 40.000 dei secondi. Tuttavia, fra gli amici di Fufi, è di quattro volte più alta la percentuale di lavoratori impiegati in settori creativi.

=> Scopri la personalità del cane e del suo proprietario


Forse proprio per la disponibilità di un budget più alto, i proprietari di cani spendono il 33% per loro stessi rispetto alla controparte, soprattutto in abiti e accessori, mentre il 26% è dedicato all’intrattenimento. Sul fronte felino, però, le persone tendono a investire il loro denaro con più attenzione alla qualità e alla soddisfazione personale, preferendo musical, film indie, vacanze alternative e servizi digitali.

=> Scopri perché i proprietari di cani vivono più a lungo


Sul fronte della salute, infine, i cani sembrano garantire ai loro compagni umani un maggiore accesso allo sport e alla forma fisica, considerata anche la necessità di portare quotidianamente l’animale al parco per una passeggiata. Anche i gatti, tuttavia, possono contribuire al benessere della persona: riducono sensibilmente ansia e stress, sono essenziali al termine di una relazione o per superare un lutto, nonché stimolano indipendenza e furbizia.

18 gennaio 2018
Fonte:
Lascia un commento