Italiani amici dell’ambiente, ma con un occhio al portafogli. Questo l’orientamento che nel nostro Paese verrebbe riservato ai prodotti eco-friendly secondo una ricerca realizzata Gfk Eurisko. Maggioranza favorevole all’acquisto di merci “verdi”, ma il fattore economico influenza una parte cospicua degli intervistati.

Sull’atteggiamento degli italiani riguardo i prodotti eco-friendly Eurisko ha intervistato 800 soggetti di età superiore ai 18 anni, chiedendo loro di esprimersi su alcuni aspetti generali e altri specifici. La maggioranza mostra una forte attenzione per l’ambiente e le ripercussioni dei propri acquisti, ma è tuttavia alta la percentuale (42%) di coloro che vedono nelle merci “green” dei beni dai costi troppo elevati.

Un po’ più bassa la percentuale di coloro che ritengono come al contrario mostrarsi attenti all’ambiente voglia dire risparmiare (35%), mentre minore il numero di coloro che vedono i due aspetti non relazionati tra loro (23%).

A guidare la lista dei 6 comportamenti ecosostenibili messi in atto con più frequenza la raccolta differenziata, praticata dal 57% degli intervistati. Segue al 36% la riduzione dello spreco di carta, mentre al 33% troviamo l’acquisto di prodotti che minimizzano gli scarti di produzione.

Il riciclo è infine una delle pratiche più amate da circa un quarto degli italiani, a cominciare dall’acquisto di merci che siano del tutto o almeno in buona parte riciclabili (26%). Bene anche il recupero della carta (25%), così come la destinazione a nuovo uso di contenitori altrimenti destinati alle discariche (riciclo creativo, 24%).

30 ottobre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento