Procioni scuoiati vivi per produrre stivali, shock in Cina

Procioni scuoiati vivi per produrre imitazioni di stivali molto popolari in Gran Bretagna, gli “Ugg”. L’ennesima crudeltà nei confronti degli animali viene perpetrata ancora una volta in Cina, dove vengono prodotti i “falsi” destinati soprattutto al mercato europeo. A denunciarlo il Daily Mail, che pubblica anche alcune immagini di particolare impatto emotivo.

I popolari stivali vengono ottenuti mediante l’utilizzo di una pelle di pecora australiana di alta qualità, ricavata da animali macellati secondo criteri di rispetto dell’animale e quindi molto più costosi delle contraffazioni cinesi. I metodi con cui si ricava a pelliccia dai piccoli orsetti lavatori è ben più cruenta e prevede ore di dolorosissima agonia: gli animali vengono scuoiati con estrema lentezza per aumentare la qualità delle pellicce ricavate.

Un comportamento che ha purtroppo dato i suoi tristi frutti a livello economico. Senza saperlo, migliaia di consumatori britannici hanno acquistato copie contraffatte di stivali di marca, prodotto con la pelliccia di innocenti procioni, sottoposti in aggiunta a torture indicibile pur di strappar loro via la pelliccia. Invaso anche il mercato europeo grazie alla particolare economicità delle repliche e alla loro disponibilità in alcuni negozi online.

Cinesi purtroppo non nuovi a operazioni di marketing a danno di animali innocenti. Ricordiamo i numerosi e altrettanto violenti episodi (spesso raccontati in video di rara crudeltà) che vedevano sfortunati protagonisti cani e gatti, impiegati per contraffare prodotti di abbigliamento come giubbotti e soprabiti con la “pelliccetta”. Un traffico che deve e può essere fermato, anche semplicemente cominciando a dire no a tutti quei prodotti “sospetti”, soprattutto se contenenti parti in pelliccia.

6 ottobre 2011
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Maeka, giovedì 11 febbraio 2016 alle22:04 ha scritto: rispondi »

Salve a tutti io purtroppo sono stata protagonista in prima persona mi hanno regalato un giubbotto fatto con pelo di orso cane lavatore sono andata a vedere tutto quello che quello schifo di gente fa agli animali sono stata male x due settimane x non poter fare nulla x fermare tutto questo schifo ho firmato petizioni ma alla fine mi sembra tutto inconcludente io sono disponibile ad andare in prima linea e fare a loro quello che fanno a quelle povere creature

scarpe hogan 2011, giovedì 20 ottobre 2011 alle7:17 ha scritto: rispondi »

Lo ammetto, non sono stato in questa pagina web in un tempo lungo … però era un’altra gioia di vedere è un tema così importante e ignorato da molti , anche professionisti . Vi ringrazio per rendere le persone più consapevoli dei possibili problemi.

Kal El, sabato 8 ottobre 2011 alle8:48 ha scritto: rispondi »

Ma c'è una volta in cui dalla Cina arrivano notizie sugli animali che non parlino di crudeltà e violenze? Ce l'hanno una coscienza? Che siano a questo punto davvero loro le bestie???

Lascia un commento