I viaggi in aereo sono in aumento in tutto il mondo, complici le tariffe low cost e la nascita di nuove compagnie che offrono tratte prima scoperte. Per abbassare l’impatto ambientale del traffico aereo è essenziale perfezionare i motori a biocarburante e studiare nuove soluzioni per volare a basse emissioni. Una buona notizia su questo fronte ci arriva dall’Inghilterra dove nelle scorse settimane è decollato il primo aereo ibrido-elettrico del mondo.

Il velivolo è nato dalla collaborazione tra la prestigiosa Cambridge University e la Boeing, la più grande compagnia americana di aeromobili che produce gli aerei omonimi, i più utilizzati dalle flotte di tutto il mondo. L’aereo ibrido sviluppato dagli ingegneri dell’aviazione civile è il primo capace di ricaricarsi in volo. Grazie a una tecnologia di alimentazione all’avanguardia, i consumi di carburante risultano dimezzati del 30% rispetto agli aerei a benzina.

L’aereo è dotato di un normale motore a benzina che viene azionato nelle fasi di decollo e per prendere quota, quando il velivolo necessita di una potenza elevata impossibile da garantire, almeno con le tecnologie attuali, solo con un motore elettrico.

Quando l’aereo ha preso quota e deve soltanto mantenere la rotta stabilita, interviene il motore elettrico. Il motore elettrico può fungere anche da generatore di energia, ricaricare le batterie e abbattere il consumo di carburante, svolgendo alcune funzioni che normalmente sono alimentate dal motore a benzina.

Grazie a questo rivoluzionario velivolo la sfida degli aerei elettrici è ormai aperta e nei prossimi dieci anni potrebbe riservare delle belle sorprese. Volare a basso impatto ambientale e consumi ridotti non è un traguardo facile da tagliare. A differenza delle auto ibride, infatti, gli aerei ibridi necessitano di molta più energia.

Il costo delle batterie pertanto lievita e li rende poco competitivi per il mercato dell’aviazione civile. Grazie agli enormi progressi compiuti negli ultimi anni con le batterie al litio polimeriche, più efficienti e meno ingombranti, il sogno di un aereo ibrido è già diventato realtà.

5 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento