I ravioli a cuore sono, tra le ricette dei primi piatti per San Valentino, una delle preparazioni più scenografiche. Nonostante l’apparente difficoltà di realizzazione, preparare i ravioli a forma di cuore è alla portata di tutti, anche di chi ha una limitata manualità in cucina. Basta avere a disposizione gli strumenti giusti: un taglia-biscotti a forma di cuore e, soprattutto per chi è poco abile ai fornelli, la macchina per tirare la pasta, detta anche “Nonna papera”.

Vediamo due ricette per realizzare i ravioli a cuore: una versione bicolore e una vegan.

I ravioli a cuore bicolore



Ingredienti per due persone:

  • 200 g di farina bianca;
  • 20 g di spinaci cotti e frullati;
  • 3 uova;
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
  • 80 g di parmigiano grattugiato;
  • 500 g di patate cotte al vapore;
  • 100 ml di panna di soia;
  • noce moscata.

Mescolate in una ciotola le patate schiacciate e unite il parmigiano. Setacciate la farina in una terrina o direttamente sul piano lavoro, quindi rompete al centro le uova e raccogliete man man la farina intorno. Impastate con le mani fino a ottenere un composto liscio ed elastico.

Dividete l’impasto in due porzioni e, a metà, aggiungete gli spinaci frullati: impastate fino a ottenere un composto verde omogeneo e liscio.
Stendete la sfoglia sul piano lavoro infarinato, con il mattarello o con l’aiuto della macchina per la pasta. Ricavate, con la formina taglia-pasta a cuore, i cuori sia dall’impasto verde che da quello bianco.

Distribuite sui cuori bianchi il ripieno di patate e parmigiano, quindi copriteli con un cuore verde premendo bene con le dita intono al ripieno, per far uscire l’aria e sigillare i ravioli. Portate a ebollizione abbondante l’acqua salata, quindi lessatevi i ravioli per 5 minuti. Scolateli con un mestolo forato in una zuppiera insieme alla panna di soia calda, profumata con la noce moscata. Mescolate e servite caldo.

I ravioli a cuore vegan ai carciofi

Ingredienti per due persone:

  • 200 g di farina di semola di grano duro;
  • 200 ml acqua a temperatura ambiente;
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
  • 300 g di cuori di carciofo cotti al vapore;
  • 500 g di patate cotte al vapore;
  • 100 ml di panna di soia;
  • salvia in foglie.

Preparate la pasta per i ravioli a cuore: in una ciotola versate tutta l’acqua, l’olio extra vergine di oliva e, poco alla volta, unite la farina. Mescolate bene e poi impastate energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Formate la classica palla di pasta quindi avvolgetela nella pellicola da cucina e fate riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preparate il ripieno: schiacciate le patate in una ciotola, quindi unite i carciofi cotti al vapore e frullati. Mescolate bene e fate riposare in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Riprendete la pasta e stendetela in una sfoglia sottile con il mattarello oppure con la macchina per la pasta. Tagliate la sfoglia ottenuta con il taglia-pasta a forma di cuore e, con un cucchiaino, adagiate al centro della metà dei cuori ottenuti il ripieno, quindi coprite quindi con un alto cuore. Sigillate i ravioli facendo una leggera pressione sui bordi, con le mani leggermente inumidite. Lessate i ravioli vegan in abbondante acqua salata, quindi scolateli e saltateli in un tegame antiaderente, con la panna di soia calda e un po’ di salvia. Servite caldo.

12 febbraio 2016
Lascia un commento