In occasione della presentazione presso l’Ara Pacis di Roma del secondo BiciDay, la Giornata Nazionale della Bicicletta che si terrà domenica prossima (8 maggio), il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo ha parlato dei nuovi incentivi per le biciclette e la promozione della mobilità sostenibile.

Il disegno di legge denominato “Misure per lo sviluppo della mobilità ciclistica” ha già ottenuto il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni e del Consiglio dei Ministri e ora è in attesa di quello del Parlamento.

Sono misure semplici ma importanti. Sono un segnale al Paese che anche con piccoli interventi che riguardano i nuovi edifici da costruire, il trasporto delle bici sui mezzi pubblici o la realizzazione di nuovi parcheggi per le biciclette si possa dare un forte sviluppo alla mobilità dolce, cercando di esportare la buona abitudine di tante città dell’Emilia Romagna del Veneto o della Lombardia, dove la pianura aiuta a pedalare con meno fatica a città come Roma e tante altre dove i colli richiedono impegno e un supplemento di passione in più.

Si è invece concluso l’iter del decreto interministeriale che prevede la creazione di piste ciclabili in 12 vecchie tratte dismesse dalle ferrovie dal grande interesse ambientale che ora verranno rese percorribili dalle biciclette. Per lo studio dei progetti preliminari sono già stati stanziati 2 milioni di euro, mentre altre risorse dovranno essere aggiunte per procedere alla loro realizzazione.

La Prestigiacomo ha anche sottolineato il successo ottenuto con il “Bando bike sharing e fonti rinnovabili” che ha messo in campo 14 milioni di euro per finanziare 57 interventi:

per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita, la realizzazione o il completamento di piste ciclabili, la realizzazione di parcheggi attrezzati riservati alle biciclette, l’installazione di colonnine di ricarica, gli impianti a energia rinnovabile a supporto del servizio di bike sharing.

4 maggio 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento