Pressione alta: il cocomero è un rimedio naturale

Mangiare cocomero aiuta a tenere sotto controllo la pressione alta e riduce il rischio di problemi cardiaci. Questo il risultato dello studio condotto dai ricercatori della Florida State University, secondo i quali il consumo di alcune sostanze contenute nel frutto favorirebbero una migliore gestione della circolazione sanguigna anche in situazioni climatiche sfavorevoli.

Alcune sostanze presenti nel cocomero come la L-citrullina e la L-arginina favorirebbero un maggiore controllo dell’ipertensione anche in caso di freddo, fattore considerato di rischio poiché spingerebbe a un maggiore stress il muscolo cardiaco e un aumento della pressione.

Lo studio ha visto coinvolti 13 soggetti, uomini e donne affetti da episodi di pressione alta, le cui condizioni sono state monitorate nell’arco di 12 settimane. Durante il periodo della ricerca sono stati fatti immergere in acqua calda, per poter poi ricreare l’effetto di un’esposizione al freddo.

Nelle prime sei settimane è stato somministrato ogni giorno a metà di loro un estratto di cocomero, contenente 4 grammi di aminoacido L-citrullina e 2 gr. di L-arginina, mentre agli altri un placebo. Trascorso tale periodo i due gruppi sono stati invertiti e ai primi è andato il placebo, mentre al secondo gruppo il rimedio.

Dai risultati ottenuti gli effetti benefici offerti dal cocomero favorirebbero un minore stress cardiaco e quindi un minor rischio di infarto e di altre malattie cardiovascolari. Come ha spiegato il professor Arturo Figueroa, che ha condotto la ricerca:

La pressione aortica e cardiaca sono scese dopo il consumo di estratto di cocomero. Questo significa un ridotto sovraccarico per il cuore, che può così lavorare più tranquillamente durante una situazione stressante come quella di un’esposizione al freddo.

7 aprile 2014
Fonte:
Lascia un commento