Pranzo di Pasqua: menu vegetariano e vegano

Pasqua è alle porte e, come per le precedenti celebrazioni natalizie, si tratta di un’occasione perfetta per trascorrere una giornata con gli affetti più cari, festeggiando insieme e gustando pietanze succulente. Nonostante la tradizione imponga la presenza della carne d’agnello, nel tempo è cresciuta una necessità alimentare diversa che sposa scelte più consapevoli, rispettose ed etiche. Una cultura nutritiva più sana ed equilibrata, maggiormente cruelty free, che abbraccia uno stile di vita vegetariano o vegano. E perché non approfittarne della Pasqua per testare portate e combinazioni nuove: un momento di unione casalinga, di puro relax e benessere. Un’opportunità per scoprire sapori e alimenti nuovi, grazie anche alla spesa di stagione prodiga di proposte e primizie.

Menu vegetariano

Vegetariano

Preparare e presentare un menu vegetariano per Pasqua è facile, a partire dall’antipasto che dovrà stuzzicare l’interesse dei commensali. Magari delle uova sode ripiene di verdura: mentre le prime vengono immerse in acqua per otto minuti a parte, lessate 120 grammi di fagioli. Scolate e versate nel mixer con il succo di due limoni, timo e prezzemolo fresco, 120 grammi di peperoni freschi (o precedentemente sbollentati), una carota, pepe e peperoncino quanto basta. Scolate le uova, sbucciatele e tagliatele a metà, quindi inserite il tuorlo nel mixer con un cucchiaio di ricotta. Frullate per bene e farcite le uova con il composto ottenuto, rifinite con della paprika a piacere.

Per il primo piatto una classica lasagna vegetariana, oppure delle crespelle o anche delle pappardelle con asparagi freschi. Basta lavare questi ultimi, tagliarli a pezzetti e ammorbidirli in padella con olio, sale e pepe e cipolla rossa, allungando con poca panna. A parte fate saltare in padella qualche pomodorino ciliegino con basilico e aglio, unendo gli asparagi a metà cottura e proseguendo su fiamma bassa. Quando la pasta sarà cotta scolate e aggiungetela per farla rosolare qualche minuto, rifinite con una spolverata di formaggio grattugiato e un pizzico di peperoncino.

=> Scopri la ricetta delle lasagne vegetariane


Per il secondo, via libera alle torte salate, immancabili presenze del giorno di Pasqua, oppure dei golosi carciofi al forno che andranno puliti e svuotati centralmente. Questa parte andrà frullata con un trito di aglio, prezzemolo, succo di limone, formaggio stagionato grattugiato, cipolla rossa e sale. Si versa il composto all’interno dei carciofi, disposti in una teglia con carta da forno, si irrorano con del brodo vegetale, un filo d’olio e una spolverata di pangrattato insaporito con rosmarino, pepe e menta fresca. Posizionate la pirofila sulla griglia centrale coperta con un foglio di carta alluminio per 30 minuti a 180°, quindi tolta la copertura si cospargono con altro formaggio grattugiato per 15 minuti di gratinatura. Per il contorno fatevi ispirare dalle proposte stagionali realizzando insalate fresche oppure verdure piccanti saltate in padella, per concludere con il dolce classico: la colomba.

Menu vegano

Vegan

Con un meni vegano la primavera giunge velocemente in tavola, con un mix di profumi e colori vivi e intensi. A partire dagli antipasti: pane integrale tagliato a fette e tostato sulla piastra da insaporire con dell’aglio fresco e del pomodoro tagliato a pezzetti, condito con timo e basilico. Ma anche da utilizzare come base per tartine con hummus di ceci, crema di carote e peperoni, oppure da trasformare in club sandwich di verdure, tofu alla piastra e aromi. Per il primo immancabile, anche in questo caso, la lasagna da realizzare con besciamella vegan, formaggi vegan e ragù di soia, oppure una pasta integrale con pesto di basilico e noci. Per il pesto basta frullare 100 grammi di basilico con un pizzico di sale, pinoli, aglio (senza germoglio interno) e olio d’oliva. Frullate a più riprese per non surriscaldare il basilico, aggiungete il lievito alimentare in scaglie, ancora poco olio e completate la procedura.

=> Scopri le torte vegan


Per i secondi spazio ai vari hamburger di ceci, di soia o seitan da servire con pane integrale, salse di verdure, pomodori affettati e cipolla caramellata, oppure un piatto di affettati vegan da condire con il filo d’olio, pistacchi e noci tritate e pepe rosso fresco. Fino all’arrosto di seitan, da servire con patate al rosmarino e cipolle al forno, quindi un’insalata di fiori e verdura. Per concludere una golosa torta vegan da preparare oppure da acquistare facilmente, visto il grande interesse verso questo stile alimentare.

26 marzo 2018
Lascia un commento