Con bacca di Goji si intende il nome comune con cui si indicano i frutti di due piante della stessa famiglia: il Lycium Barbarum e il Lycium Chinense. Tali bacche possono essere consumate fresche o secche: le prime sono di solito disponibili solo nelle zone di coltivazione, come la Cina, mentre le seconde sono presenti praticamente ovunque in commercio.

Le bacche di Goji contengono molte sostanze nutrienti che vengono in genere raccomandate per la dieta, secondo valori giornalieri stabiliti in base al fabbisogno dell’organismo umano, ma anche rispetto a sesso, età e altre condizioni fisiche.

Porzioni giornaliere e calorie

Bacche di Goji

Wooden bowl with goji berries on the table closeup via Shutterstock

Nella medicina tradizionale cinese, viene consigliata l’assunzione di 150 grammi di bacche fresche di Goji al giorno. In particolare le popolazioni di montagna – dove appunto le bacche vengono maggiormente coltivate – hanno fatto del frutto un cardine della dieta locale.

Per quanto riguarda le bacche secche, senza altri ingredienti o condimenti annessi, la porzione giornaliera raccomandata è di cinque cucchiai rasi. Questa razione equivale a 112 calorie, di cui i carboidrati costituiscono 94 calorie, i grassi 14 e le proteine le restanti 4. Di seguito, la composizione in dettaglio:

  • Carboidrati: le bacche di Goji contengono 24 grammi di carboidrati per porzione (5 cucchiai rasi da tavola), con 21 g di zuccheri e 3 g di fibre alimentari. Questa dose fornisce l’8% del valore giornaliero di carboidrati raccomandati, oltre al 12% di fibre alimentari consigliate;
  • Proteine e grassi: una porzione di bacche di Goji contiene 1 grammo di proteine e 16 g di grassi. A proposito di questi ultimi, è fondamentale specificare come si tratti di grassi insaturi, dunque non vi è presenza di colesterolo e altri affini dannosi;
  • Vitamine e minerali: ogni porzione di bacche di Goji contiene 12 milligrammi di ferro, equivalenti al 67% del valore giornaliero raccomandato. Inoltre, sono presenti 20 mg di vitamina C (ossia il 33% del valore RDA), 8 mg di calcio (0,8% della quota quotidiana raccomandata), circa 170 UI (Unità Internazionali) di vitamina A, pari al 5,7% della dose giornaliera raccomandata.

Le bacche secche possono essere conservate anche per più di un anno, ma solo se tenute in un ambiente fresco, meglio se in un sacchetto sigillato sottovuoto o avvolte nella stagnola. Possono essere assunte anche sotto forma di capsule, ma sono sconsigliate tuttavia durante la gravidanza.

Bacche di Goji in succo o infuso

Bacche di Goji, tè

Delicious caffeine-free infusion of dried fruit, acai and goji berries via Shutterstock

Le bacche di Goji possono essere assunte anche sotto forma di succo o di altre bevande. Solitamente, qualora il succo fosse concentrato, si può ricorrere a 60 millilitri al giorno, suddivisi in due somministrazioni durante i pasti principali. Le dosi possono variare, però, a seconda degli obiettivi di dieta desiderati, di seguito alcune delle indicazioni più comuni:

  • Effetto antiaging e antiallergico: la dose raccomandata va dai 30 a 60 ml al giorno;
  • Prevenzione anticancro: sono sufficienti 30 ml al giorno;
  • Salute cardiovascolare: è consigliata l’assunzione di 60 ml giornalieri;
  • Disturbi gastrointestinali ed epatici: 45 ml al giorno per il benessere di stomaco e intestino, da 15 a 30 ml per il benessere del fegato;
  • Performance sportive: la dose media è di circa 75 ml ogni giorno.

Oltre al succo, la medicina tradizionale cinese consiglia questo rimedio naturale anche sotto forma di infuso. Per prepararlo, è sufficiente far bollire da 5 a 15 grammi di bacche essiccate per ottenere un tè, da bere in mezza tazza al giorno.

16 giugno 2014
I vostri commenti
Giorgia Martino, martedì 23 febbraio 2016 alle23:43 ha scritto: rispondi »

Sì Cricri... parliamo di bacche fresche, non di quelle secche che troviamo nei supermercati ovviamente.

gloria vera, giovedì 18 febbraio 2016 alle17:32 ha scritto: rispondi »

è vero che fa dimagrire

CRICRI, giovedì 2 luglio 2015 alle16:16 ha scritto: rispondi »

150 GRAMMI???

Lascia un commento