La portulaca, il cui nome botanico è Portulaca oleracea, è una pianta infestante e spontanea appartenente all’omonima famiglia delle Portulaca, quest’ultima comprendente ben 500 specie. È nota anche con il nome generico di pianta di porcellana, tuttavia esistono altre definizioni nelle varie regioni italiane. Anche in Inghilterra e Spagna e Argentina la pianta prende nomi differenziati a seconda della località.

Molto probabilmente, la Portulaca oleracea è di origini egiziane. Le prime coltivazioni note erano, all’epoca del Medioevo, in tutto il bacino Mediterraneo. Oggi questa pianta viene raramente coltivata: molto più comune è la raccolta di quella che cresce spontaneamente. Il suo utilizzo è particolarmente famoso nelle regioni mediterranee come erba aromatica, per arricchire minestre, frittate o impasti misti per la pasta ripiena fresca. A essere impiegate sono soprattutto le foglie, che possono essere raccolte per tutta l’estate, e i primi germogli. Entrambi possono anche essere consumati freschi in insalata: è una delle erbette spontanee che di rado mancano nella classica misticanza, ossia l’insalata di mescolanza tipica del Lazio.

=> Scopri cosa si mangia della portulaca


Dal punto di vista nutrizionale, la portulaca è interessante soprattutto per il buon apporto di Omega 3, acidi grassi essenziali noti per il loro effetto positivo nella riduzione del rischio di soffrire di malattie cardiovascolari.

Vediamo qualche ricetta per servire la portulaca: come contorno, in un secondo piattoe in un primo estivo colorato.

Misticanza con portulaca e melone fresco

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di pomodorini datterini;
  • 200 g melone;
  • 200 g misticanza con portulaca fresca;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • basilico fresco in foglie;
  • aceto balsamico.

=> Scopri le ricette estive al melone


Lavate e tagliate a metà i pomodorini, quindi mondate e lavate la misticanza mista e la portulaca fresca. Raccogliete tutte le verdure in una ciotola. Risciacquate il melone, sbucciate e tagliate in pezzetti la polpa. Mescolate misticanza, melone e pomodorini, quindi condite con olio extravergine di oliva e aceto balsamico: servite subito.

Misticanza con portulaca, cetrioli, pomodorini e pane raffermo

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g lattuga;
  • 100 g misticanza;
  • 100 g di portulaca;
  • 300 g pomodorini maturi;
  • 300 g cetrioli;
  • 100 g mozzarella di bufala;
  • 50 g cipolle crude;
  • 100 g pane raffermo;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • aceto balsamico.

Lavate e tagliate tutte le verdure, quindi raccogliete in una ciotola. Unite il pane raffermo spezzettato e unite la mozzarella di bufala tagliata a dadini. Condite con aceto balsamico e olio extravergine di oliva, quindi servite.

Frittata al forno con portulaca e fontina

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 uova fresche;
  • 100 g di foglie di portulaca fresche;
  • 40 g di ricotta affumicata grattugiata;
  • 1 spicchio di aglio fresco.

=> Scopri come coltivare la portulaca


Preriscaldate il forno a 200°C. Lavare bene la portulaca sotto acqua corrente e tagliatela finemente con un coltello affilato. Raccogliete l’erba in una padella antiaderente e fate stufare con 1-2 cucchiai di acqua e uno spicchio di aglio. Fate cuocere a fuoco medio per 5-6 minuti senza coperchio. Intanto, dividete i tuorli dagli albumi. Sbattete i primi con una frusta e montate gli albumi a neve fermissima, quindi incorporateli ai tuorli. Versate il composto in una teglia rivestita con carta da forno. Infornate per 5 minuti, quindi riprendete la frittata, fate un taglio a croce al centro e versate la portulaca stufata, dopo aver rimosso lo spicchio di aglio, sulla superficie. Cuocete in forno per altri 15 minuti. Riprendete e servite calda, condita con la ricotta affumicata grattugiata.

Pasta fredda con pomodori secchi, pinoli e portulaca

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di pasta corta;
  • 40 g di pomodori secchi;
  • 100 g di portulaca;
  • 40 g di pinoli;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

=> Scopri come fare i pomodori secchi


Lessate la pasta. Intanto raccogliete in una ciotola i pomodori secchi sminuzzati a coltello, i pinoli e la portulaca fresca tagliata finemente. Condite con due cucchiai di olio extravergine di oliva e fate riposare in luogo fresco. Scolate la pasta e raffreddate. Aggiungete la pasta al condimento preparato, quindi salate leggermente e fate riposare coperto in frigo prima di servire.

19 giugno 2017
Lascia un commento